Eurocal D3

23 settembre 2021

Eurocal D3



Nota: Per informazioni su farmaci e confezioni ritirate dal commercio accedi al portale AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).


Cos'è Eurocal D3 (calcio carbonato + colecalciferolo)


Eurocal D3 è un farmaco a base di calcio carbonato + colecalciferolo, appartenente al gruppo terapeutico Integratori minerali, Antiacidi Calcio.

A cosa serve Eurocal D3 e perchè si usa


- Trattamento degli stati di carenza concomitante di vitamina D e calcio in soggetti anziani.

- Supplemento di vitamina D e calcio come aggiunta a terapie specifiche per il trattamento dell'osteoporosi in soggetti a rischio di carenza concomitante di vitamina D e calcio.

Indicazioni: come usare Eurocal D3, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia:

1 bustina di EUROCAL D3 1000 mg / 880 U.I. al giorno.

Modo di somministrazione:

Somministrazione per via orale.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Eurocal D3


- Ipercalcemia, ipercalciuria.

- Immobilizzazione prolungata, accompagnata da ipercalciuria e/o ipercalcemia.

- Litiasi calcica.

- Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

- Gravidanza ed allattamento: vedere “Avvertenze speciali“.

Eurocal D3 può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


A causa dell'elevato dosaggio di vitamina D, il prodotto non è indicato durante la gravidanza e l'allattamento.

In gravidanza un sovradosaggio di colecalciferolo deve essere evitato.

Sono stati osservati nell'animale effetti teratogeni da sovradosaggio di colecalciferolo.

Nell'uomo deve essere evitato il sovradosaggio di colecalciferolo, poichè l'ipercalcemia può portare a ritardo dello sviluppo fisico e mentale, stenosi aortica sopravalvolare e retinopatia nel bambino.

Tuttavia, sono stati riportati numerosi casi di somministrazione di elevati dosaggi in madri affette da ipoparatiroidismo, con nessuna conseguenza sul bambino.

La vitamina D e i suoi metaboliti passano nel latte materno.

Quali sono gli effetti indesiderati di Eurocal D3


Costipazione, flatulenza, nausea, gastralgia, diarrea.

Ipercalciuria e, in casi rari, ipercalcemia in casi di trattamenti prolungati ad alto dosaggio.

Reazioni allergiche cutanee, quali prurito, rash ed orticaria.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Obesità: un problema tutto italiano
Stomaco e intestino
13 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Obesità: un problema tutto italiano
Reflusso gastroesofageo, benefici da fico d'india e olivo
Stomaco e intestino
09 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
Reflusso gastroesofageo, benefici da fico d'india e olivo