Exametascan

25 ottobre 2020

Exametascan



Exametascan: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Exametascan disponibili in commercio.


Exametascan è un farmaco a base di esametazima, appartenente al gruppo terapeutico Radiofarmaceutici diagnostici. E' commercializzato in Italia da Campoverde s.r.l.


Confezioni e formulazioni di Exametascan (esametazima) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Exametascan (esametazima) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Exametascan (esametazima) e perchè si usa


Medicinale solo per uso diagnostico. È indicato per adulti e anziani. Per la popolazione pediatrica vedere paragrafo 4.2. Dopo radiomarcatura con una soluzione di sodio pertecnetato (99mTc), la soluzione di tecnezio (99mTc) esametazima ottenuta, è indicata per:

Neurologia

Tecnezio (99mTc) esametazima è indicato per l'uso con tomografia a emissione di fotone singolo (SPECT).

Nella SPECT cerebrale di perfusione l'obiettivo diagnostico è il rilevamento delle anomalie del flusso ematico cerebrale regionale.

Le seguenti indicazioni sono sufficientemente documentate:

  • Valutazione dei pazienti con malattie cerebrovascolari (in particolare ictus acuto, ischemia cronica, e attacco ischemico transitorio).
  • Lateralizzazione prechirurgica e localizzazione dei focolai epilettogeni
  • Valutazione dei pazienti con sospetta demenza (in particolare malattia di Alzheimer e demenza frontotemporale)
  • Valutazione dei pazienti con emicrania
  • Tecnica coadiuvante nella diagnosi di morte cerebrale
Malattie infettive o infiammatorie

Nelle malattie infettive o infiammatorie il target diagnostico è il tessuto o le strutture in cui sono accumulati i leucociti marcati.

Nelle malattie infettive o infiammatorie, le seguenti indicazioni sono sufficientemente documentate:

  • Localizzazione di focolai anomali per condurre la diagnosi eziologica in caso di febbre di origine sconosciuta
  • Diagnosi di infezione in caso di sospetta osteomielite (con o senza protesi) e sospetta infezione delle protesi dell'anca o del ginocchio.
  • Rilevamento dell'estensione dell'infiammazione in caso di malattia infiammatoria intestinale.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Exametascan (esametazima)


Ipersensibilità al principio attivo, ad uno degli eccipienti o ad uno qualsiasi dei componenti del radiofarmaco marcato.



Exametascan (esametazima) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Donne in età fertile

Nel caso si presenti la necessità di somministrare radiofarmaci a donne in età fertile, è necessario prendere informazioni circa una eventuale gravidanza. Le donne che hanno saltato un ciclo mestruale devono essere considerate in stato di gravidanza, a meno di accertamenti che dimostrino il contrario. Se vi è incertezza nell'esclusione della gravidanza (se la donna ha saltato una mestruazione, se il ciclo è molto irregolare), devono essere offerte alla paziente tecniche alternative che non comportino l'impiego di radiazioni ionizzanti (se ce ne sono).

Gravidanza

Le indagini con radioisotopi eseguite in donne gravide comportano una dose radioattiva al feto. Tali indagini devono essere eseguite in donne gravide unicamente nel caso di assoluta necessità, quando i presumibili benefici superano ampiamente il rischio per madre e feto.

Allattamento

Prima di somministrare radiofarmaci ad una donna che sta allattando al seno, si deve considerare la possibilità di ritardare la somministrazione del radionuclide al termine dell'allattamento, e se sia stato scelto il radiofarmaco più appropriato tenendo in considerazione la secrezione della radioattività nel latte materno.

Se la somministrazione è considerata necessaria, l'allattamento al seno deve essere sospeso per 12 ore ed il latte prodotto scartato. L'allattamento può essere ripreso quando il livello nel latte non risulterà in una dose di radiazioni al bambino maggiore di 1 mSv.

Si deve evitare uno stretto contatto con i bambini durante questo periodo.

Fertilità

Non sono stati effettuati studi sulla fertilità.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa