Fluticasone Doc

23 gennaio 2021

Fluticasone Doc


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter

Nota: Per informazioni su farmaci e confezioni ritirate dal commercio accedi al portale AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).


Cos'è Fluticasone Doc (fluticasone propionato)


Fluticasone Doc è un farmaco a base di fluticasone propionato, appartenente al gruppo terapeutico Corticosteroidi.

A cosa serve Fluticasone Doc e perchè si usa


Fluticasone Cipla è indicato per il trattamento di mantenimento dell'asma persistente come terapia profilattica.

Fluticasone Cipla non deve essere usato per il sollievo rapido del broncospasmo.

Fluticasone Cipla è indicato nei pazienti adulti e negli adolescenti con età superiore a 16 anni.

Indicazioni: come usare Fluticasone Doc, posologia, dosi e modo d'uso


Fluticasone Cipladeve essere somministrato esclusivamente per via inalatoria orale.

I pazienti devono essere informati della natura profilattica della terapia con Fluticasone Cipla e che esso deve essere usato regolarmente anche dopo la risoluzione dei sintomi.

Qualora il paziente si accorga di una diminuzione dell'efficacia del broncodilatatore ad azione rapida o della necessità di una maggiore frequenza di inalazioni è necessario ricorrere al controllo del medico.

La posologia può essere modificata in base alla risposta individuale fino al raggiungimento del controllo dei sintomi o ridotta fino alla dose minima efficace. Laddove il controllo dei sintomi viene mantenuto con la più bassa dose di Fluticasone Cipla (125 microgrammi/erogazione) il passo successivo può comprendere un passaggio ad un diverso prodotto inalatorio a base di fluticasone disponibile ad una concentrazione inferiore (50 microgrammi/erogazione). L'insorgenza dell'effetto terapeutico è attesa entro 4 -7 giorni.

Il medico prescrittore deve essere consapevole che il fluticasone propionato è efficace quanto altri steroidi inalatori ad una dose giornaliera in microgrammi approssimativamente della metà.Ad esempio, 100 mcg di fluticasone propionato sono circa equivalenti a 200 mcg di beclometasone dipropionato (contenente CFC) o di budesonide.

Pazienti adulti e adolescenti con età superiore a 16 anni: da 50 a 500 microgrammi due volte al giorno.

Per i pazienti con asma grave e durante il peggioramento dell'asma, come alternativa alla terapia corticosteroidea orale, può essere necessario un temporaneo aumento della dose (fino a 2000 microgrammi al giorno in pazienti adulti). L'effetto del trattamento deve essere monitorato e deve essere usata la dose efficace più bassa per la terapia di mantenimento.

Fluticasone Ciplapuò essere usato con un dispositivo distanziatore Volumatic da pazienti che trovano difficile sincronizzare l'inspirazione con l'erogazione dell'aerosol.

Gruppi speciali di pazienti:

Non vi è necessità di aggiustare la dose nei pazienti più anziani o nei pazienti concompromissione renale. Non vi è esperienza in pazienti con compromissione epatica.

Modo di somministrazione:

È importante istruire il paziente circa la corretta tecnica di inalazione (vedere foglio illustrativo e istruzioni

per l'uso).

Verifica del funzionamento dell'inalatore

  1. Quando usa l'inalatore per la prima volta, lo provi per assicurarsi che sia funzionante. Rimuova il cappuccio dell'imboccaturacomprimendolo delicatamente ai lati con indice e pollice per staccarlo.
  2. Per assicurarsi che funzioni, agiti bene l'inalatore, direzioni l'imboccatura lontano da sé e prema la bomboletta per far uscire quattro spruzzi in aria. Se non ha usato l'inalatore per una settimana o più, faccia uscire due spruzzi in aria.
Come usare l'inalatore

È importante iniziare a respirare il più lentamente possibile subito prima di usare l'inalatore.

  1. deve stare in piedi o seduto in posizione eretta quando usa l'inalatore.
  2. Rimuova il cappuccio dell'imboccatura. Controlli l'interno e l'esterno per verificare che l'imboccatura sia pulitae libera da oggetti (figura A).
     
  3. Agiti l'inalatore 4 o 5 volte per assicurarsi che qualsiasi oggetto libero sia rimosso e che il contenuto dell'inalatore sia miscelato in modo omogeneo (figura B).
  4. Tenga l'inalatore in posizione verticale con il pollice appoggiato sulla base, sotto l'imboccatura. Espiri il piùa lungo possibile (figura C). Non inspiri nuovamente.
  5. Posizioni l'imboccatura in bocca in mezzo ai denti, chiudendovi le labbra intorno. Non morda l'imboccatura (figura D).
  6. Inspiri attraverso la bocca. Immediatamente dopo aver iniziato ad inspirare, prema la parte superiore della bomboletta per rilasciare uno spruzzo del medicinale.Faccia questo continuando adinspirare costantemente e profondamente (figura D).
  7. Trattenendo il respiro, tolga l'inalatore dalla bocca e sollevi la pressionedel dito sulla parte superiore dell'inalatore. Continui a trattenere il respiro per alcuni secondi, o il più a lungopossibile (figura E).
  8. Se il medico le ha detto che deve assumere due spruzzi, attenda circa mezzo minuto prima di assumere un altro spruzzo ripetendo i passaggi da 3 a 7.
  9. Quindi si sciacqui la bocca con acqua e la sputi.
  10. Dopo l'uso riposizioni sempre il cappuccio dell'imboccatura per proteggerla dalla polvere. Posizioni il cappuccio premendolo fino a udire lo scatto.
  11. Le prime volte si eserciti allo specchio. Se osserva una “nebbiolina“ che proviene dalla parte superiore dell'inalatore o dai lati della bocca deve ripetere l'operazione.
  12. I bambini più grandi o le persone con poca forza nelle mani possono trovare più facile tenere l'inalatore con entrambe le mani. Ponga entrambi gli indici sopra l'inalatore ed entrambi i pollici alla base, sotto l'imboccatura. Se questo non l'aiuta, il dispositivo distanziatore Volumatic può facilitare l'operazione. Il medico, l'infermiere o il farmacista saranno in grado di consigliarla.
Come pulire l'inalatore:

Per prevenire che l'inalatore si blocchi, è importante pulirlo almeno una volta a settimana.

Per pulire l'inalatore:
  • Rimuova il cappuccio dell'imboccatura.
  • Non rimuova mai la bomboletta metallica dalla custodia di plastica.
  • Pulisca l'interno e l'esterno dell'imboccatura e la custodia di plastica con un panno asciutto o con un fazzoletto.
  • Riponga il cappuccio dell'imboccatura.
Non immerga la bomboletta metallica in acqua.

 

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fluticasone Doc


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Fluticasone Doc può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Fertilità:

Non sono disponibili dati clinici sull'effetto del fluticasone propionato sulla fertilità. Non è stato identificato

alcun effetto sulla fertilità in studi sugli animali. Comemisura precauzionale, è preferibile evitare l'uso di fluticasone propionato in caso di pianificazione diuna gravidanza.

Gravidanza:

Vi sono evidenze inadeguate sulla sicurezza di fluticasone propionato in donne in gravidanza. Dati su un numero limitato (200) di donne in gravidanza esposte, non indicano effetti avversi di Fluticasone Inalatore pressurizzato sulla gravidanza o sulla salute del feto/neonato.Studi sugli animali hanno mostrato tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3 "Dati preclinici di sicurezza"). Poiché Fluticasone HFA Inalatore eroga fluticasone propionato direttamente nei polmoni per via inalatoria, evita gli alti livelli di esposizione che si verificano quando i corticosteroidi vengono somministrati per via sistemica. La somministrazione di fluticasone propionato durante la gravidanza deve essere presa in considerazione solo se il beneficio previsto per la madre supera qualsiasi possibile rischio per il feto.

Allattamento:

Non è stata indagata la secrezione di fluticasone propionato nel latte materno. A seguito di somministrazione sottocutanea nei ratti sono state riscontrate concentrazioni plasmatiche misurabili e la presenza di fluticasone propionato nel latte materno. Tuttavia è probabile che, in pazienti in trattamento con fluticasone propionato alle dosi raccomandate per via inalatoria, i livelli plasmatici siano bassi. Quando fluticasone propionato è usato in donne che allattano, i benefici terapeutici devono essere soppesati contro i potenziali pericoli per la madre e il bambino.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa