Fosfomicina Zentiva

29 luglio 2021

Fosfomicina Zentiva


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Fosfomicina Zentiva (fosfomicina trometamolo)


Fosfomicina Zentiva è un farmaco a base di fosfomicina trometamolo, appartenente al gruppo terapeutico Antibatterici. E' commercializzato in Italia da Zentiva Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Fosfomicina Zentiva disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Fosfomicina Zentiva disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Fosfomicina Zentiva e perchè si usa


Fosfomicina Zentiva è indicato per (vedere paragrafo 5.1)
  • il trattamento della cistite acuta non complicata nelle donne e nelle adolescenti (>12 anni).
Occorre prendere in considerazione le linee guida ufficiali sull'utilizzo appropriato degli agenti antibatterici.

Indicazioni: come usare Fosfomicina Zentiva, posologia, dosi e modo d'uso


Generalmente i sintomi clinici scompaiono dopo 2-3 giorni.

L'eventuale persistenza di alcuni sintomi locali dopo il trattamento non è necessariamente espressione di insuccesso terapeutico, ma una più probabile conseguenza di processi infiammatori.

Posologia

3 g di fosfomicina una volta.

Compromissione renale

L'uso di Fosfomicina Zentiva non è raccomandato in pazienti con compromissione renale (clearance della creatinina < 10 ml/min, vedere paragrafo 5.2).

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l'efficacia di Fosfomicina Zentiva nei bambini di età inferiore ai 12 anni non sono state stabilite.

Modo di somministrazione

Per uso orale.

Fosfomicina Zentiva è somministrato come soluzione orale. Il contenuto di una bustina è disciolto in mezzo bicchiere (50-75 ml) di acqua fredda o altra bevanda, mescolando fino a completa dissoluzione e deve essere assunto immediatamente dopo la preparazione.

Fosfomicina Zentiva deve essere assunto a stomaco vuoto (circa 2-3 ore prima o 2-3 ore dopo un pasto), preferibilmente prima di andare a dormire e dopo lo svuotamento della vescica.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Fosfomicina Zentiva


  • Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Fosfomicina Zentiva può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza:

Sono disponibili solo dati limitati sulla sicurezza del trattamento con fosfomicina durante il 1° trimestre di gravidanza (n=152). Questi dati finora non sollevano alcun segnale di sicurezza per la teratogenicità. La fosfomicina attraversa la placenta.

Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti di tossicità riproduttiva (vedere paragrafo 5.3).

Fosfomicina Zentiva deve essere utilizzato durante la gravidanza solo se chiaramente necessario.

Allattamento:

La fosfomicina è escreta nel latte umano in basse quantità. Una singola dose di fosfomicina orale può essere utilizzata durante l'allattamento se chiaramente necessario e sotto il diretto controllo del medico.

Fertilità:

Non sono disponibili dati sugli esseri umani. In maschi e femmine di ratto, la somministrazione orale di fosfomicina fino a 1000 mg/kg/giorno non ha influenzato la fertilità.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Cuore circolazione e malattie del sangue
09 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Aumento dei fumatori: allarme giovani, dipendenza prima dei 25 anni
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Cuore circolazione e malattie del sangue
03 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Defibrillatori: saranno in tutti i luoghi pubblici
Doac-Int: piattaforma online per la valutazione degli anticoagulanti
Cuore circolazione e malattie del sangue
30 aprile 2021
Notizie e aggiornamenti
Doac-Int: piattaforma online per la valutazione degli anticoagulanti