Emagel 35 g/l soluzione per infusione 14 flaconi 500 ml

17 ottobre 2021
Farmaci - Emagel

Emagel 35 g/l soluzione per infusione 14 flaconi 500 ml




Emagel 35 g/l soluzione per infusione 14 flaconi 500 ml è un medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico (classe H), a base di poligelina, appartenente al gruppo terapeutico Sangue derivati e plasma expander. E' commercializzato in Italia da Piramal Critical Care Italia S.p.A.


INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


TITOLARE AIC:

Piramal Critical Care B.V.

CONCESSIONARIO:

Piramal Critical Care Italia S.p.A.

MARCHIO

Emagel

CONFEZIONE

35 g/l soluzione per infusione 14 flaconi 500 ml

FORMA FARMACEUTICA
soluzione (uso interno)

PRINCIPIO ATTIVO
poligelina

GRUPPO TERAPEUTICO
Sangue derivati e plasma expander

CLASSE
H

RICETTA
medicinale soggetto a prescrizione medica limitativa, utilizzabile esclusivamente in ambiente ospedaliero o in struttura ad esso assimilabile - vietata la vendita al pubblico

PREZZO
77,78 €


CONFEZIONI DISPONIBILI IN COMMERCIO


Confezioni e formulazioni di Emagel disponibili in commercio:


FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (PDF)


SCARICA IL PDF DEL FOGLIETTO ILLUSTRATIVO (AIFA)


Foglietto illustrativo Emagel »

N.B. Alcuni PDF potrebbero non essere disponibili


INDICAZIONI TERAPEUTICHE


A cosa serve Emagel? Perchè si usa?


trattamento di condizioni di gravi ipovolemie nelle situazioni in cui è controindicato l'impiego di destrano 80-85



CONTROINDICAZIONI


Quando non dev'essere usato Emagel?


ipersensibilità al farmaco (sono state osservate reazioni anafilattiche/anafilattoidi); stati di ipercalcemia; soggetti in terapia digitalica; cautela in tutti quei casi in cui un aumento del volume intravascolare e le relative conseguenze (incremento della gittata ventricolare sistolica, innalzamento dei valori pressori), un aumento volumetrico dei liquidi interstiziali oppure l'emodiluizione possano costituire uno specifico rischio per il paziente; esempi di tali circostanze sono rappresentati da insufficienza cardiaca scompensata, ipertensione, varici esofagee, edema polmonare, diatesi emorragica, anuria renale e post renale; in tutti quei pazienti nei quali è maggiore il rischio di una liberazione di istamina (soggetti con reazioni allergiche/allergoidi e pazienti con anamnesi di risposta all'istamina); in quest'ultimo caso, Emagel può essere somministrato soltanto dopo avere avviato adeguate contromisure preventive (vedere Avvertenze speciali e Opportune precauzioni d'impiego nel RCP)

INTERAZIONI


Quali farmaci, principi attivi o alimenti possono interagire con l'effetto di Emagel?


Emagel può essere mescolato con le comuni soluzioni per infusione (soluzione di NaCl, soluzione glucosata, soluzione di Ringer, ecc.) nonché con rilassanti muscolari, barbiturici, sostanze a effetto sul circolo, corticosteroidi, vitamine, siero antitetanico, antibiotici del gruppo della penicillina e della tetraciclina; reazioni istamino-indotte possono verificarsi come risultato di un effetto cumulativo dovuto all'impiego concomitante di farmaci che liberano istamina (come anestetici, miorilassanti, analgesici, ganglioplegici e anticolinergici); per il suo contenuto in ioni calcio, non dovrebbe però essere mescolato con sangue conservato citratato; non esistono invece riserve circa l'associazione dell'Emagel con sangue sufficientemente eparinizzato

POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE


Come si usa Emagel? Dosi e modo d'uso


la soluzione è pronta per l'infusione endovenosa. La quantità e la durata dell'infusione dipendono dalla necessità di ogni caso. In genere si somministrano negli adulti 500 ml in 1-2 ore (circa 40-60 gtt al minuto). In caso di grave shock può essere necessaria l'infusione rapida di 500 ml sotto pressione nel giro di 5-10 minuti. Sono perfettamente tollerate anche ripetute infusioni di Emagel fino a un quantitativo complessivo di diversi litri in pochi giorni. Ai bambini si somministrano in genere 10 mg/kg

ECCIPIENTI


sodio cloruro, potassio cloruro, calcio cloruro, acqua p.p.i.; concentrazione elettrolitica: ione sodio 145 mmoli/litro, ione potassio 5,1 mmoli/litro, ione calcio 6,25 mmoli/litro, ione cloro 145 mmoli/litro

PATOLOGIE CORRELATE



Data ultimo aggiornamento: 20/07/2021

Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
L'attività fisica quotidiana dopo un impianto di defibrillatore
Cuore circolazione e malattie del sangue
29 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
L'attività fisica quotidiana dopo un impianto di defibrillatore
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti
Pelle
21 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Meduse: le strategie giuste se si viene colpiti