Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Ultimo aggiornamento: 22 marzo 2018
Farmaci - Stilla Decongestionante

Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml




INDICE SCHEDA



INFORMAZIONI GENERALI


AZIENDA

Aziende Chimiche Riunite Angelini Francesco A.C.R.A.F S.p.A. - Sede Legale

MARCHIO

Stilla Decongestionante

CONFEZIONE

0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

ALTRE CONFEZIONI DI STILLA DECONGESTIONANTE DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
tetrizolina cloridrato

FORMA FARMACEUTICA
collirio

GRUPPO TERAPEUTICO
Decongestionanti

CLASSE
C

RICETTA
medicinale di automedicazione

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI TERAPEUTICHE



A cosa serve Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Irritazione, bruciore, arrossamento, prurito dell'occhio dovuto a cause allergiche o fisiche (eccessiva esposizione ai raggi solari o al riverbero delle nevi o ai fari abbaglianti nei viaggi notturni in auto o alla polvere negli ambienti di lavoro, ecc.).


CONTROINDICAZIONI



Quando non dev'essere usato Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti elencati al paragrafo (qui non riportato) 6.1.o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Non deve essere usato nei soggetti con glaucoma o con altre gravi malattie dell'occhio e nei bambini sotto i tre anni di età.


AVVERTENZE E PRECAUZIONI D'USO



Cosa serve sapere prima di prendere Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Il prodotto, pur presentando uno scarso assorbimento sistemico, deve essere usato con cautela nei pazienti affetti da ipertensione, ipertiroidismo, disturbi cardiaci, diabete e nei pazienti in trattamento con farmaci anti-MAO (Tranilcipromina, Fenelzina, Pargillina). Infezioni, pus, corpi estranei nell'occhio, danni meccanici, chimici, da calore richiedono l'attenzione del medico. Se i sintomi, dopo breve periodo di trattamento, persistono o si aggravano, consultare il medico.

L'ingestione accidentale di STILLA DECONGESTIONANTE nei bambini può provocare sedazione spiccata. Stilla Decongestionante collirio unidose viene presentato in singole dosi sterili, ognuna delle quali contiene la quantità di collirio sufficiente per una applicazione ad entrambi gli occhi. La confezione unidose protegge il collirio da qualsiasi contaminazione e ne assicura la sterilità e la stabilità senza bisogno di conservanti, potendo pertanto essere usato anche dai portatori di lenti a contatto. Lasciar trascorrere 5 minuti tra l'utilizzo del collirio e l'applicazione delle lenti a contatto.


INTERAZIONI



Quali farmaci o principi attivi possono interagire con l'effetto di Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Non sono note.


POSOLOGIA E MODO DI SOMMINISTRAZIONE



Come si usa Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Instillare 1 o 2 gocce per occhio, 2-3 volte al giorno. Il prodotto non deve essere impiegato per più di 4 giorni consecutivi. Non superare le dosi consigliate. Nei bambini al di sotto dei 12 anni (e al di sopra dei 3 anni di età) utilizzare il medicinale solo dietro consiglio del medico.


SOVRADOSAGGIO



Cosa fare se avete preso una dose eccessiva di Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

Il prodotto, se impiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, può determinare fenomeni tossici.

Nei bambini, se accidentalmente ingerito, il preparato può determinare sopore, anche profondo ed ipotonia. Avvertire immediatamente il medico o recarsi presso il vicino ospedale.


EFFETTI INDESIDERATI



Quali sono gli effetti collaterali di Stilla Decongestionante 0,05% collirio soluzione 10 contenitori monodose da 0,3 ml

L'uso del prodotto può determinare talvolta dilatazione pupillare, aumento della pressione endoculare, nausea, cefalea. Raramente possono manifestarsi fenomeni di ipersensibilità. Solo con dosi molto elevate possono verificarsi ipertensione, disturbi cardiaci o iperglicemia. In questi casi occorre interrompere il trattamento e consultare il medico affinchè, ove necessario, possa essere istituita una terapia idonea.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


CONSERVAZIONE



Flacone da 5 ml e flacone da 8 ml: conservare a temperatura non superiore a 25°C.

Dopo prima apertura: conservare per un massimo di 28 giorni ad una temperatura non superiore a 25°C.

Contenitore monodose da 0,3 ml: Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

Dopo l'apertura della busta di alluminio, il prodotto deve essere consumato entro 30 giorni.

Poiché il collirio non contiene conservanti, il contenitore monodose va gettato dopo l'uso anche se utilizzato solo in parte.


PATOLOGIE ASSOCIATE







Potrebbe interessarti
L'esperto risponde