Immubron

23 gennaio 2021

Immubron


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Immubron (vaccino pneumocatarrale per uso orale)


Immubron è un farmaco a base di vaccino pneumocatarrale per uso orale, appartenente al gruppo terapeutico Vaccini batterici. E' commercializzato in Italia da Bruschettini S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Immubron disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Immubron disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Immubron e perchè si usa


Adulti: profilassi delle infezioni ricorrenti delle vie respiratorie (respiratory tract infections, RTI) negli adulti.

Indicazioni: come usare Immubron, posologia, dosi e modo d'uso


Una compressa al giorno, da lasciar sciogliere sotto la lingua, per 10 giorni consecutivi al mese, per la durata di tre mesi.

Modo di somministrazione: sublinguale. Da lasciar sciogliere sotto la lingua.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Immubron


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Malattie autoimmuni.

Infezioni intestinali acute.

Immubron può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


L'uso di IMMUBRON durante la gravidanza e allattamento deve essere evitato.

Quali sono gli effetti indesiderati di Immubron


Con altri prodotti ad analoga composizione sono stati riportati i seguenti effetti indesiderati:
  • Patologie respiratorie toraciche e mediastiniche: dolore orofaringeo;
  • Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: reazioni allergiche come orticaria, rash, prurito ed edema
  • Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione: febbre e mal di testa
  • Patologie gastrointestinali: mal di stomaco e vomito
  • Infezioni ed infestazioni: rinite;
In caso di qualsiasi disturbo il trattamento deve essere interrotto.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione https://www.aifa.gov.it/content/segnalazioni-reazioni-avverse.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa