Noradrenalina Aguettant

23 giugno 2021

Noradrenalina Aguettant


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Noradrenalina Aguettant (noradrenalina tartrato)


Noradrenalina Aguettant è un farmaco a base di noradrenalina tartrato, appartenente al gruppo terapeutico Simpaticomimetici. E' commercializzato in Italia da Aguettant Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Noradrenalina Aguettant disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Noradrenalina Aguettant disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Noradrenalina Aguettant e perchè si usa


Noradrenalina tartrato Aguettant 0,5 mg/ml è indicata negli adulti con un peso superiore ai 50 kg per il trattamento in corso di emergenze ipotensive che richiedono dosi crescenti di noradrenalina.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Noradrenalina Aguettant


Somministrazione mediante cannula periferica e/o vena periferica.

Ipersensibilità alla noradrenalina o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Noradrenalina Aguettant può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

In virtù di queste indicazioni, noradrenalina può essere somministrata se necessario durante la gravidanza. Tuttavia si devono tenere in considerazione le proprietà farmacodinamiche della sostanza. La noradrenalina può ridurre la perfusione placentare e indurre bradicardia fetale. Può anche avere un effetto contrattile sull'utero della donna in gravidanza, e provocare asfissia fetale in gravidanza avanzata.

Allattamento

Non ci sono informazioni disponibili sull'uso di noradrenalina nell'allattamento.

Quali sono gli effetti indesiderati di Noradrenalina Aguettant


  • Disturbi psichiatrici

Ansia.

  • Patologie del sistema nervoso

 Mal di testa, tremore.

  • Patologie dell'occhio
Glaucoma acuto (molto frequente nei pazienti anatomicamente predisposti con chiusura dell'angolo iridocorneale).
  • Patologie cardiache:
Tachicardia, bradicardia (probabilmente come riflesso della pressione arteriosa che aumenta), aritmia, palpitazioni, aumento della contrattilità del muscolo cardiaco dovuto all'effetto beta-adrenergico sul cuore (inotropo e cronotropo), insufficienza cardiaca acuta.
  • Patologie vascolari
Ipertensione arteriosa e ipossia tissutale; lesione ischemica dovuta a potente azione vasocostrittrice (può causare sensazione di freddo e pallore degli arti e del viso).
  • Patologie respiratorie, toraciche e mediastiniche:
Insufficienza o difficoltà respiratoria, dispnea.
  • Patologie gastrointestinali:
Vomito.
  • Patologie renali e urinarie

Ritenzione urinaria.

  • Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

A livello locale: possibilità di irritazione e necrosi nel sito di iniezione.

La continua somministrazione di vasopressori per mantenere la pressione arteriosa in assenza di reintegrazione volumetrica del sangue può causare i seguenti sintomi:
  • grave vasocostrizione periferica e viscerale,
  • diminuzione del flusso sanguigno renale,
  • diminuzione della produzione di urina,
  • ipossia,
  • aumento nei livelli di lattato nel siero.
In caso di ipersensibilità o sovradosaggio, potrebbero verificarsi più frequentemente i seguenti effetti: ipertensione, fotofobia, dolore retrosternale, dolore faringeo, pallore, sudorazione intensa e vomito.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
Farmaci e cure
06 giugno 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi digestivi ed epatobiliari, proprietà del Boldo
I Big Data a favore della salute
Farmaci e cure
24 maggio 2021
Notizie e aggiornamenti
I Big Data a favore della salute