Pylera

10 aprile 2020

Pylera




Pylera è un farmaco a base di biskalammonio citrato + metronidazolo + tetraciclina, appartenente al gruppo terapeutico Antiulcera. E' commercializzato in Italia da Allergan S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Pylera (biskalammonio citrato + metronidazolo + tetraciclina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Pylera (biskalammonio citrato + metronidazolo + tetraciclina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Pylera (biskalammonio citrato + metronidazolo + tetraciclina) e perchè si usa


In combinazione con omeprazolo, Pylera è indicato per l'eradicazione dell'infezione da Helicobacter pylori e per la prevenzione delle recidive di ulcera peptica in pazienti con ulcere da H. pylori attive o pregresse.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Pylera (biskalammonio citrato + metronidazolo + tetraciclina)


  • Gravidanza e allattamento
  • Popolazione pediatrica (fino all'età di 12 anni)
  • Compromissioni renali o epatiche
  • Ipersensibilità ai principi attivi, ad altri derivati del nitroimidazolo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Pylera (biskalammonio citrato + metronidazolo + tetraciclina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

In base all'esperienza nell'uomo, la tetraciclina cloridrato (un componente di Pylera), se somministrata durante la gravidanza, ha effetti sullo sviluppo dentale e del sistema scheletrico.

Pylera è controindicato durante la gravidanza (vedere paragrafo 4.3).

Non vi sono dati relativi all'uso di Pylera in donne in gravidanza.

Non vi sono dati sugli animali relativamente agli effetti del bismuto subcitrato potassio. Gli studi sugli animali, relativi agli effetti del bismuto subcitrato colloidale (che è simile al bismuto subcitrato potassio in termini di proprietà fisico-chimiche, strutturali, biologiche (in vitro) e farmacocinetiche) e del metronidazolo sulla tossicità riproduttiva sono insufficienti.

Fertilità

Gli studi sugli animali con metronidazolo e tetraciclina cloridrato (due componenti di Pylera) hanno evidenziato una compromissione della fertilità maschile. Non esistono dati sugli animali relativamente agli effetti del bismuto subcitrato potassio. I dati, ottenuti da studi sugli animali, sugli effetti del bismuto subcitrato colloidale (che è simile al bismuto subcitrato potassio in termini di proprietà fisico-chimiche, strutturali, biologiche (in vitro) e farmacocinetiche) sulla tossicità riproduttiva sono insufficienti (vedere paragrafo 5.3).

Allattamento

Il metronidazolo è escreto nel latte materno in concentrazioni simili a quelle presenti nel plasma.

Non è noto se il bismuto subcitrato potassio o i suoi metaboliti siano escreti nel latte materno.

La tetraciclina cloridrato è escreta nel latte materno e sono stati osservati effetti sullo sviluppo dentale di neonati allattati al seno/figli di donne trattate con tetraciclina cloridrato. Pylera è controindicato durante l'allattamento (vedere paragrafo 4.3).


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Come diventare donatore di organi e tessuti
04 aprile 2020
Notizie e aggiornamenti
Come diventare donatore di organi e tessuti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
17 marzo 2020
Notizie e aggiornamenti
Vitamina D: un vademecum di AIFA
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube