Centidox 1000 mg/g polvere per uso in acqua da bere o nel latte sacchetto da 1 kg

27 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Centidox

Centidox 1000 mg/g polvere per uso in acqua da bere o nel latte sacchetto da 1 kg



TITOLARE:

Eurovet Animal Health B.V

MARCHIO

Centidox

CONFEZIONE

1000 mg/g polvere per uso in acqua da bere o nel latte sacchetto da 1 kg

FORMA FARMACEUTICA
granulato

PRINCIPIO ATTIVO
doxiciclina iclato

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibatterici tetraciclinici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
DISCR.

INDICAZIONI

A cosa serve Centidox 1000 mg/g polvere per uso in acqua da bere o nel latte sacchetto da 1 kg

vitelli e suini: trattamento e metafilassi delle malattie respiratorie causate da Pasteurella multocida e Mycoplasma spp. sensibili alla doxiciclina. La presenza della malattia clinica nel gruppo deve essere stabilita prima di utilizzare il prodotto.

MODO D'USO

Come si usa Centidox 1000 mg/g polvere per uso in acqua da bere o nel latte sacchetto da 1 kg

vitelli: 10 mg di doxiciclina iclato per kg di peso corporeo al giorno per 5 giorni; suini: 10 mg di doxiciclina iclato per kg di peso corporeo al giorno per 5 giorni. Modalità di somministrazione: vitelli: per via orale, sciogliere nel (sostituto del) latte; suini: per via orale, in acqua da bere.
Vitelli: è possibile calcolare l'esatta quantità giornaliera del prodotto necessaria in base alla dose da utilizzare, al numero e al peso dei vitelli da trattare. Per garantire la correttezza del dosaggio, determinare il peso corporeo con la massima precisione possibile per evitare il sottodosaggio. Per l'utilizzo parziale delle confezioni si raccomanda l'impiego di bilance adeguatamente calibrate. Per il calcolo della concentrazione del prodotto per litro di (sostituto del) latte si può utilizzare la seguente formula:
10 mg di doxiciclina iclato per kg di peso corporeo al giorno X peso corporeo medio (kg) degli animali da trattare : consumo medio giornaliero di (sostituto del) latte (l) per animale = __ mg di prodotto per litro di (sostituto del) latte
Dopo la riscostituzione con latte (artificiale) la soluzione deve essere consumata entro 6 ore. Il (sostituto del) latte medicato deve contenere non meno di 100 mg di prodotto per litro.
Suini: due volte al giorno (mattino/sera) deve essere somministrata una soluzione concentrata di acqua da bere in modo tale che metà della dose giornaliera totale venga consumata in un periodo di somministrazione di 4 ore. Questa soluzione di acqua da bere deve contenere almeno 400 mg di prodotto per litro d'acqua. È possibile calcolare l'esatta quantità dell'acqua medicata in base alla dose da utilizzare, alla concentrazione minima di 400 mg di prodotto per litro, al consumo medio di acqua da bere e al numero e al peso dei suini da trattare. Per garantire la correttezza del dosaggio, determinare il peso corporeo con la massima precisione possibile per evitare il sottodosaggio. Per l'utilizzo parziale delle confezioni si raccomanda l'impiego di bilance adeguatamente calibrate. Per esempio, la somministrazione due volte al giorno di un litro di una soluzione contenente 400 mg di prodotto per litro di acqua da bere è sufficiente a fornire la dose totale di trattamento di 10 mg/kg in suini di 80 kg di peso corporeo che consumino 100 ml di acqua da bere per kg di peso corporeo. La soluzione di acqua medicata deve essere consumata entro 4 ore. Non preparare una quantità di acqua medicata superiore a quella che sarà consumata nell'arco di 4 ore. È consigliabile ridurre l'acqua da bere per circa 2 ore (meno nella stagione calda) prima del periodo di trattamento e garantire la presenza di un numero sufficiente di punti di abbeveraggio per un consumo adeguato d'acqua da parte di tutti i suini da trattare. Durante il periodo di trattamento non devono essere presenti altre fonti di acqua da bere. Quando tutta l'acqua medicata è stata bevuta, si può riattivare il sistema di abbeverata. La solubilità del prodotto dipende dal pH e nelle zone con acqua molto alcalina è possibile che si formino dei complessi nell'acqua da bere. Non utilizzare il prodotto con acqua molto dura sopra di 17,5°d e con un pH superiore a 8.1.

AVVERTENZE

negli animali gravemente ammalati si modifica lo schema di assunzione dei liquidi medicati. Nel caso di assunzione insufficiente di acqua o (sostituto del) latte è necessario il trattamento parenterale.
Precauzioni speciali perl'impiego negli animali:somministrare il latte medicato singolarmente a ogni vitello. Si deve tenere conto della possibilità che nel (sostituto del) latte si verifichi una demiscelazione. Per impedire che ciò accada, tenere acceso il miscelatore durante il prelievo del latte. A causa della probabile variabilità (temporale, geografica) nella sensibilità dei batteri nei confronti della doxiciclina, si raccomandano campioni batteriologici e test di sensibilità. Ove ciò non fosse possibile, la terapia deve basarsi su dati epidemiologici locali (a livello regionale o di allevamento) circa la sensibilità dei batteri bersaglio e si deve tener conto delle disposizioni ufficiali e locali circa l'uso degli antimicrobici. Un uso non appropriato del prodotto può condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti alla doxiciclina e ridurre l'efficacia del trattamento con altre tetracicline a causa della possibile resistenza crociata. Evitare la somministrazione in attrezzature di abbeverata ossidate.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa