Filosulfa Sol sacco da 5 kg

26 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Filosulfa Sol

Filosulfa Sol sacco da 5 kg



TITOLARE:

Huvepharma NV

MARCHIO

Filosulfa Sol

CONFEZIONE

sacco da 5 kg

FORMA FARMACEUTICA
polveri orali

PRINCIPIO ATTIVO
sulfadimetoxina

GRUPPO TERAPEUTICO
Sulfamidici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
175,00 €

INDICAZIONI

A cosa serve Filosulfa Sol sacco da 5 kg

suini (fino a 6 mesi di età): trattamento delle enteriti batteriche sostenute da germi Gram positivi e negativi sensibili alla sulfadimetossina.
Vitelli da latte: trattamento delle malattie batteriche sostenute da germi Gram positivi e negativi sensibili alla sulfadimetossina.

MODO D'USO

Come si usa Filosulfa Sol sacco da 5 kg

somministrare attraverso l'acqua di bevanda o mangime liquido o nel latte ricostituito. Vitelli da latte: somministrare il prodotto nel latte ricostituito ad un dosaggio di 12,5-25,0 g di prodotto per 100 kg di peso vivo (corrispondenti a 2,5-5,0 g di sulfadimetossina per 100 kg di p.v.). Suini (fino a 6 mesi di età): somministrare 30 g di prodotto per 100 kg di p.v. (corrispondenti a 6 g di sulfadimetossina per 100 kg di p.v.) attraverso il mangime liquido.
Durata del trattamento: 3 - 5 giorni per tutte le specie.

AVVERTENZE

l'assunzione del medicinale da parte degli animali può essere alterata a seguito della malattia. L'utilizzo ripetuto o protratto va evitato, migliorando le prassi di gestione e mediante pulizia e disinfezione.
Precauzioni speciali per l'impiego negli animali: l'utilizzo del prodotto dovrebbe essere basato su test di sensibilità nei confronti dei batteri isolati dagli animali. Se ciò non fosse possibile, la terapia dovrebbe essere basata su informazioni epidemiologiche locali (regionali, aziendali) a causa di possibili variazioni circa la sensibilità dei batteri target. Non utilizzare nel mangime solido. Non lasciare il mangime medicato alla portata di animali non in terapia o selvatici.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa