Levoflok 100 mg/ml soluzione orale 1 litro

29 novembre 2020
Prodotti veterinari - Scheda Levoflok 100 mg/ml

Levoflok 100 mg/ml soluzione orale 1 litro



TITOLARE:

Vetpharma Animal Health S.L.

MARCHIO

Levoflok 100 mg/ml

CONFEZIONE

soluzione orale 1 litro

FORMA FARMACEUTICA
soluzione

ALTRE CONFEZIONI DI LEVOFLOK 100 MG/ML DISPONIBILI

PRINCIPIO ATTIVO
enrofloxacina

GRUPPO TERAPEUTICO
Antibiotici

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
36 mesi

PREZZO
-------- €

INDICAZIONI

A cosa serve Levoflok 100 mg/ml soluzione orale 1 litro

trattamento delle infezioni causate dai seguenti batteri sensibili all'enrofloxacina:
Polli: Mycoplasma gallisepticum, Mycoplasma synoviae, Avibacterium paragallinarum, Pasteurella multocida, Escherichia coli
Tacchini: Mycoplasma gallisepticum, Mycoplasma synoviae, Pasteurella multocida, Escherichia coli
Conigli: Trattamento delle infezioni respiratorie causate da P. multocida

MODO D'USO

Come si usa Levoflok 100 mg/ml soluzione orale 1 litro

somministrazione per via orale, nell'acqua di bevanda.
Polli e tacchini: 10 mg di enrofloxacina/kg p.c. al giorno, per 3-5 giorni consecutivi (equivalente a 0.1 ml di prodotto/ kg p.c./giorno). Trattamento per 3-5 giorni consecutivi; per 5 giorni consecutivi nelle infezioni miste e nelle forme progressive croniche. In assenza di un miglioramento clinico entro 2-3 giorni, si deve considerare una terapia antimicrobica alternativa sulla base dei test di sensibilità.
Conigli: 10 mg di enrofloxacina/kg p.c. al giorno, per 5 giorni consecutivi (equivalente a 0.1 ml di prodotto/ kg p.c./giorno). Per assicurare un dosaggio corretto, il peso vivo dovrebbe essere determinato nel modo più accurato, per evitare sottodosaggio. La quantità dell'acqua medicata dipende dalle condizioni cliniche degli animali. Per ottenere il corretto dosaggio la concentrazione di enrofloxacina deve essere aggiustata di conseguenza.

AVVERTENZE

precauzioni speciali per l'impiego negli animali: Il trattamento di infezioni da Mycoplasma spp. potrebbe non eradicare l'organismo. Durante l'uso del medicinale veterinario, è necessario attenersi ai regolamenti ufficiali e locali sull'uso di prodotti antimicrobici. L'utilizzo dei fluorochinoloni deve limitarsi al trattamento di condizioni cliniche che hanno risposto o che si ritiene possano rispondere scarsamente ad altre classi di prodotti antimicrobici. Se possibile, i fluorochinoloni devono essere usati esclusivamente in base ai risultati dell'antibiogramma. Un utilizzo di tali prodotti diverso dalle istruzioni fornite nel RCP può condurre ad un aumento della prevalenza dei batteri resistenti ai fluorochinoloni e allo stesso tempo ridurre l'effificacia del trattamento con altri chinoloni a causa della resistenza crociata. Da quando l'impiego dell'enrofloxacina nel pollame è stato autorizzato per la prima volta, si sono registrate una diffusa riduzione della sensibilità di E.coli ai fluorochinoloni e la comparsa di organismi resistenti. Tale resistenza è stata segnalata anche in Mycoplasma synoviae nell'Unione Europea.



Data ultimo aggiornamento scheda: 03/11/2020

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Tags:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa