Respiporc Flu3 sospensione iniettabile 1 flacone in PET 100 ml

Ultimo aggiornamento: 11 aprile 2018
Prodotti veterinari - Scheda Respiporc Flu3

Respiporc Flu3 sospensione iniettabile 1 flacone in PET 100 ml




AZIENDA

Chemifarma S.p.A.

MARCHIO

Respiporc Flu3

CONFEZIONE

sospensione iniettabile 1 flacone in PET 100 ml

PRINCIPIO ATTIVO
vaccino influenza suina inattivato

FORMA FARMACEUTICA
sospensione

GRUPPO TERAPEUTICO
Vaccini

RICETTA
ricetta medica in triplice copia non ripetibile

SCADENZA
24 mesi

PREZZO
DISCR.


INDICAZIONI

A cosa serve Respiporc Flu3 sospensione iniettabile 1 flacone in PET 100 ml

Immunizzazione attiva dei suini, incluse le scrofe gravide, a partire da 56 giorni di età nei confronti dell'influenza suina causata da sottotipi H1N1, H3N2 e H1N2 per ridurre i segni clinici e la carica virale a livello polmonare in seguito all'infezione. Inizio dell'immunità: 7 giorni dopo la vaccinazione di base
Durata dell'immunità: 4 mesi nei suini vaccinati tra 56 e 96 giorni di età e 6 mesi nei suini vaccinati per la prima volta a 96 giorni di età od oltre. Immunizzazione attiva delle scrofe gravide, dopo la vaccinazione di base raccomandata, mediante la somministrazione di una dose singola 14 giorni prima del parto per indurre lo sviluppo di una elevata immunità colostrale in grado di fornire ai suinetti una protezione clinica per almeno i primi 33 giorni di vita.

MODO D'USO

Come si usa Respiporc Flu3 sospensione iniettabile 1 flacone in PET 100 ml

Per via intramuscolare.
Suinetti: vaccinazione di base: 2 iniezioni di una dose (2 ml)a partire da 96 giorni di età, a distanza di 3 settimane tra la prima e la seconda iniezione, per ottenere una durata dell'immunità di 6 mesi oppure tra 56 e 96 giorni di età, a distanza di 3 settimane tra la prima e la seconda iniezione, per ottenere una durata dell'immunità di 4 mesi.
Scrofe e scrofette: vaccinazione di base: come sopraÈ possibile un richiamo in ogni fase della gestazione e dell'allattamento. La vaccinazione 14 giorni prima del parto, con una dose (2 ml), fornisce ai suinetti un'immunità di origine materna che li protegge dai segni clinici dell'influenza per almeno i primi 33 giorni di vita. L'immunità di origine materna nei suinetti interagisce con l'induzione della formazione di anticorpi. Generalmente, gli anticorpi di origine materna indotti dalla vaccinazione persistono approssimativamente per le prime 5-8 settimane di vita. In casi particolari di contatto ripetuto delle scrofe con gli antigeni (infezioni di campo + vaccinazione) gli anticorpi trasmessi ai suinetti possono persistere fino alla 12a settimana di vita. In questo caso i suinetti dovrebbero essere vaccinati dopo i 96 giorni di età.






Ultimi articoli
L'esperto risponde