Schollmed Onicomicosi

19 settembre 2021

Schollmed Onicomicosi




Cos'è Schollmed Onicomicosi (amorolfina cloridrato)


Schollmed Onicomicosi è un farmaco a base di amorolfina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da Reckitt Benckiser Healthcare (Italia)

Confezioni e formulazioni di Schollmed Onicomicosi disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Schollmed Onicomicosi disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Schollmed Onicomicosi e perchè si usa


Trattamento dei casi di lieve entità di Onicomicosi subungueali distali e laterali, causati da dermatofiti, lieviti e muffe che coinvolgono non più di due unghie nei soggetti adulti.

Indicazioni: come usare Schollmed Onicomicosi, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Applicare il prodotto sulle unghie dei piedi o delle mani affette, una volta alla settimana.

Popolazioni speciali

Anziani

Non ci sono raccomandazioni specifiche sul dosaggio per l'uso nei pazienti anziani.

Popolazione pediatrica

Schollmed Onicomicosi non è raccomandato per l'uso nei bambini e negli adolescenti di età inferiore ai 18 anni a causa della mancanza di dati su sicurezza o efficacia.

Modo di somministrazione

  1. Prima di iniziare il primo trattamento di Schollmed Onicomicosi, è essenziale che le aree affette dell'unghia (in particolare le superfici dell'unghia) siano limate il più accuratamente possibile utilizzando la limetta per unghie in dotazione. La superficie dell'unghia deve essere quindi pulita e sgrassata utilizzando un tampone detergente imbevuto d'alcool. Prima di ripetere l'applicazione di Schollmed Onicomicosi le unghie affette devono essere limate come sopra descritto e poi pulite con un tampone detergente, per rimuovere eventuali strati di smalto residuo.
Attenzione: le limette utilizzate per le unghie affette non devono essere utilizzate per le unghie sane.

  1. Con una delle spatole riutilizzabili in dotazione, applicare lo smalto su tutta la superficie delle unghie affette. Lasciare asciugare lo smalto per 3-5 minuti. Dopo l'uso, pulire la spatola con lo stesso tampone detergente utilizzato, prima, per la pulizia delle unghie. Tenere il flacone ben chiuso.
Per ogni unghia da trattare, immergere la spatola nello smalto senza strofinarla sul bordo del flacone.

La durata del trattamento dipende essenzialmente dall'intensità e dalla localizzazione dell'infezione. In generale, occorrono sei mesi di terapia (unghie delle mani) e da nove a dodici mesi (unghie dei piedi). Si raccomanda un controllo del trattamento a intervalli di circa tre mesi.


Controindicazioni: quando non dev'essere usato Schollmed Onicomicosi


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Schollmed Onicomicosi può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Sono stati riportati pochi casi di esposizione all'uso topico di amorolfina in donne in gravidanza durante il periodo post-autorizzativo, pertanto il rischio potenziale non è noto. Studi condotti in animali hanno dimostrato una tossicità riproduttiva ad elevate dosi orali. L'amorolfina non deve essere utilizzata durante la gravidanza a meno che non sia strettamente necessario.

Allattamento

L'esperienza con l'uso di amorolfina durante l'allattamento è limitata. Non è noto se l'amorolfina sia escreta nel latte materno.

L'amorolfina non deve essere utilizzata durante l'allattamento a meno che non sia strettamente necessario.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci e integratori:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
FarmacistaPiù: la resilienza della sanità italiana
Farmaci e cure
09 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
FarmacistaPiù: la resilienza della sanità italiana
Piccoli disturbi in vacanza: tutto quello che serve
Farmaci e cure
23 luglio 2021
Notizie e aggiornamenti
Piccoli disturbi in vacanza: tutto quello che serve
Covid-19, intelligenza artificiale, un aiuto alla ricerca
Farmaci e cure
15 luglio 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, intelligenza artificiale, un aiuto alla ricerca