Silimarin

25 gennaio 2021

Silimarin


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Silimarin (silimarina)


Silimarin è un farmaco a base di silimarina, appartenente al gruppo terapeutico Lipotropi. E' commercializzato in Italia da S&R Farmaceutici S.p.a.

Confezioni e formulazioni di Silimarin disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Silimarin disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Silimarin e perchè si usa


Condizione di sofferenza organica e funzionale del parenchima epatico di varia origine, conseguenti a epatiti acute, infettive e tossiche, stati post-epatici.

Epatopatie croniche da cause tossiche, metaboliche o infettive.

Cirrosi epatica o steatosi.

Protezione della cellula epatica durante l'uso di farmaci epatotossici.

Indicazioni: come usare Silimarin, posologia, dosi e modo d'uso


Si consiglia di iniziare il trattamento con 200 mg x 2 volte al dì, dopo i pasti, per 4-6 settimane. La somministrazione ed il dosaggio sono puramente indicativi e possono essere aumentati a giudizio del medico. Ottenuto un miglioramento la posologia sopra indicata può essere ridotta a 200 mg al giorno. Tale terapia di mantenimento può essere continuata anche per lunghi periodi di tempo, secondo il giudizio del medico.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Silimarin


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Condizioni di ostacolo meccanico delle vie biliari.

Silimarin può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Il farmaco è privo di effetto teratogeno; tuttavia se ne sconsiglia la somministrazione durante la gravidanza, se non in caso di assoluta necessità.

Quali sono gli effetti indesiderati di Silimarin


La silimarina è solitamente ben tollerata. Occasionalmente sono stati segnalati un effetto lassativo, diuretico e cefalea.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa