Suadian

20 febbraio 2020

Suadian




Suadian è un farmaco a base di naftifina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Antimicotici. E' commercializzato in Italia da Giuliani S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Suadian (naftifina cloridrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Suadian (naftifina cloridrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Suadian (naftifina cloridrato) e perchè si usa


Infezioni micotiche della cute (dermatomicosi) e delle unghie (onicomicosi), causate da dermatofiti, lieviti, muffe.



Come usare Suadian (naftifina cloridrato): posologia, dosi e modo d'uso


Il prodotto va applicato normalmente una sola volta al giorno (alla sera). È tuttavia possibile, qualora il medico lo ritenga opportuno, applicare il prodotto 2 volte al giorno (mattino e sera).

Prima dell'applicazione le aree colpite vanno accuratamente deterse e lasciate asciugare.

La crema va applicata in strato sottile sulla cute infetta e sull'area circostante e fatta penetrare con un lieve massaggio.

Nel caso di infezioni degli spazi intertriginosi (spazi interdigitali, pieghe gluteali, inguinali, sottomammarie), lo strato applicato può essere protetto con una garza, particolarmente nel corso della notte.

La crema è indicata per il trattamento delle micosi localizzate nelle pieghe cutanee e sulla cute glabra o con scarsa copertura pilifera.

La soluzione con contagocce è indicata in modo particolare per il trattamento delle zone cutanee ricoperte da peli e nelle otomicosi.

La soluzione con nebulizzatore è indicata per il trattamento di infezioni cutanee particolarmente estese, anche se localizzate al cuoio capelluto o interessanti zone pilifere.

Durata del trattamento

Il miglioramento dei sintomi clinici si verifica in genere entro pochi giorni; tuttavia, poichè i reperti colturali e microscopici possono rimanere positivi per un certo periodo di tempo, il trattamento andrebbe protratto per almeno 2 settimane dopo l'avvenuto accertamento della guarigione clinica. L'uso irregolare o la prematura sospensione del trattamento comportano il rischio di ricadute. Qualora però non vi siano segni di miglioramento dopo 4 settimane si dovrebbe verificare la diagnosi.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Suadian (naftifina cloridrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Suadian (naftifina cloridrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Fertilità

Non sono stati effettuati studi al fine di investigare l'effetto di Suadian sulla fertilità.

Gravidanza e allattamento

Ad oggi non c'è o è solo molto limitata l'esperienza con l'uso di naftifina nelle donne in gravidanza.

Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti di tossicità riproduttiva. A scopo precauzionale, l'applicazione di Suadian deve essere evitata durante la gravidanza e durante l'allattamento.



Quali sono gli effetti collaterali di Suadian (naftifina cloridrato)


Le seguenti frequenze sono utilizzate per la valutazione degli effetti indesiderati:

Molto comune (≥ 1/10)

Comune (≥ 1/100, < 1/10)

Non comune (≥ 1/1.000, < 1/100)

Raro (≥ 1/10.000, < 1/1.000)

Molto raro (< 1/10.000)

Non nota (la frequenza non può essere definita sulla base dei dati disponibili)

Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione

Non nota: sensazione di secchezza cutanea, arrossamento e bruciore.

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo

Non nota: Dermatite da contatto.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette.

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico


Farmaci:


Ultimi articoli
Antibiotico, sì o no?
16 gennaio 2020
Quiz e test della salute
Antibiotico, sì o no?
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube