Sucralfin

21 gennaio 2020

Sucralfin




Sucralfin è un farmaco a base di sucralfato, appartenente al gruppo terapeutico Antiulcera. E' commercializzato in Italia da Sanofi S.p.A..


Confezioni e formulazioni di Sucralfin (sucralfato) disponibili


Seleziona una delle seguenti confezioni di Sucralfin (sucralfato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Sucralfin (sucralfato) e perchè si usa


Ulcera gastrica, ulcera duodenale, gastrite acuta, gastriti croniche sintomatiche, gastropatie da FANS (antiinfiammatori non steroidei), esofagite da reflusso.



Come usare Sucralfin (sucralfato): posologia, dosi e modo d'uso


Una bustina di granulato, oppure una compressa o un cucchiaio dosatore da 5 ml di sospensione, 3-4 volte al giorno, prima dei pasti e prima di coricarsi, salvo diversa prescrizione medica. Nelle esofagiti da reflusso, una bustina di granulato oppure una compressa o un cucchiaio dosatore da 5 ml di sospensione, 3-4 volte al giorno, un'ora circa dopo i pasti e prima di coricarsi, salvo diversa prescrizione medica.

Il granulato va disperso in poca acqua.

Le compresse possono essere assunte tal quali; in caso di difficoltà di deglutizione è possibile disperderle in poca acqua.

La sospensione deve essere agitata prima dell'uso.

Popolazione pediatrica

La sicurezza e l'efficacia di Sucralfin nei bambini al di sotto di 14 anni di età non sono state stabilite.

I dati al momento disponibili sono riportati nel paragrafo 5.1.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Sucralfin (sucralfato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Non somministrare durante trattamenti con tetracicline per evitare la formazione di sali complessi, con conseguente inattivazione dell'antibiotico (vedere paragrafo 4.5 “ Interazioni con altri medicinali“)

Il sucralfato non deve essere somministrato a neonati prematuri.



Sucralfin (sucralfato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


L'impiego in gravidanza e durante l'allattamento deve essere valutato attentamente e riservato ai casi in cui sia chiaramente necessario.



Sucralfin (sucralfato) è utilizzato per la cura delle seguenti patologie:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube