Cattivo gusto e inappetenza

29 luglio 2014

Cattivo gusto e inappetenza




26 luglio 2014

Cattivo gusto e inappetenza

Buongiorno, da circa 1 mese e mezzo mia mamma avverte un cattivo gusto in bocca appena sveglia - definito dolce e sopratutto amaro, che avverte anche sulle labbra e che le porta forte inappetenza. Oltre a questo, un nodo in gola che sparisce mangiando, per ritornare poi, in certi momenti. Da 58 kg. è arrivata tuttora a sfiorare i 52 kg.
Il medico di base le ha fatto fare l'esame emocromocitrometrico in cui la maggior parte dei valori risultano dentro il range tranne alcuni che sforano di poco quali:
eritrociti 3, 89 - ematocrito 37, 8 - volume glob. medio 97, 2 leucociti 3, 7.
Inoltre ha fatto i seguenti esami che sono nella norma: piastrine 207 - p-glucosio 97 - ricerca sangue occulto 3 campioni tutti negativi - ALT 15 - GGT 21 - P fosfatasi alcalina 89 - P-cea 0, 9 - S CA 19. 9 6, 5 - S CA 125 8, 9 - S CA 15. 3 14, 8.
Inoltre ha effetuato una gastroscopia con il seguente esito: esofago regolare per forma, calibro, peristalsi ed aspetto mucoso. Cardias tendente a risalre, continente. Stomaco ben distensibile, senza ristagno biliare, regolare per dimensioni, peristalsi ed aspetto mucoso. Piloro pervio. Duodeno normoconformato, con superficie mucosa regolarare fino in D2. Non esiti cicatriziali. Conclusioni: non lesioni organiche nei tratti esplorati.

Specifico che mia mamma nel 2005 è stata operata di neurinoma pontocerebellare dx ed ogni anno effettua una risonanza di controllo risultata negativa anche nell'ultima di quest'anno, a maggio.
Domanda: il suo problema che la porta ad inappentenza in quanto dice che il cattivo gusto le satura la bocca, può dipendendere da un problema di motilità dell'esofago ? Oppure da che cosa. . . . Quali altri esami sarebbe utile fare per arrivare ad una diagnosi del problema ?
Specifico che mia mamma dall' intervento del neurinoma ha avuto uno storpiamento del gusto ma mai a tal punto da toglierle l'appetito in questo modo.
Soffre anche un pò di pressione alta (la max 140/150)
Ringrazio chi può darmi un suo parere.

Risposta del 29 luglio 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La sua ipotesi che i disturbi accusati potrebbero essere correlati a un reflusso gastro-esofageo potrebbe essere stata valida prima della gastroscopia, ma quest'ultima è assolutamente normale e in particolare non rivela alcun reflusso. Quindi è più probabile che i disturbi siano correlati alla situazione neurologica.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube