Cirrosi biliare primitiva

15 ottobre 2014

Cirrosi biliare primitiva




15 ottobre 2014

Cirrosi biliare primitiva

dopo grave episodio di orticaria e frequenti dolori di stomaco e acidità, circa 2 anni fà mi è stata diagnosticata la CBP, fui ricoverata per accertamenti approfonditi : quadro biomurale caratterizzato da incremento di IgM e di GGT ed ipovitaminosi D, nella norma Ast e ALT, biluribina sierica e fosfatasi alcalina, sul piano autoimmune è presente e confermata positività per AMA M2 e lieve aumento di Ab anti-citrullina (6, 6 U/ml), all'ECT si documenta epatosteatosi. EGDS: esofago- erosione unica dell'esofago medio distale. stomaco- gastropatia congenita erosiva ipertensiva antrale, ernia iatale di diametro di 2 cm. duodeno- nella norma. dimettiamo la paziente con diagnosi di cbp, erosione esofagea. mi furono prescritti deursil 300 mg x 2 al di lucen 40 mg 1 al di e dediol. inoltre soffro da anni di stipsi con ragadi che tengo a bada con tisane alle erbe per la stipsi e antrolin per le ragadi. Dopo circa 1 anno dall'inizio della cura tenevo tutto sotto controllo, tanto che le ultime analisi ed ecoaddome di gennaio 2014 erano perfetti, andai da un'altro medico e questi mi disse che non avevo la cbp e che potevo sospendere il deursil, cosa che feci, ma dal mese di aprile sono iniziati i problemi, dolori di stomaco h24 anche molto forti dopo i pasti, senso di nausea, stipsi aumentata e ragadi dolorose e sanguinanti come non mai, dolori al braccio e mano dx, bruciore anale continuo tanto da non poter camminare, andai dal chirurgo a fine agosto mi fece 2 iniezioni di botulino nell'ano, sono stata bene per poco, i bruciori continuano come i dolori di stomaco, rifatte anali ed eco a settembre: Igm 468, GGT 46( a gennaio era 21) ECO: fegato di dimensioni aumentate preval. nel lobo dx, ecostruttura finemente addensata, colecisti dismorfica ed alitiasica( a gennaio colecisti normodistesa e fegato di dimensioni ed ecostruttura regolari), le conclusioni quali possono essere? che ho la cbp e la cura faceva effetto sino a che ho smesso? e ora si è aggravata? che posso fare?

Risposta del 15 ottobre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Credo che la diagnosi di cbp fosse corretta. Questa malattia trova beneficio dalla cura con acido ursodesossicolico, che le consiglio di riprendere. Per le ragadi si deve affidare alle cure di uno specialista proctologo. Per la stipsi, la cosa migliore che può fare è aggiungere una fibra alla sua alimentazione La fibra che preferisco è lo Psyllium, che si trova in farmacia o in erboristeria, da prendere sempre con molta acqua.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Fegato


Vedi anche:
Ultimi articoli
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
07 dicembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Giovani e abuso di alcol: a risentirne è il fegato
Tumore del fegato
03 ottobre 2019
Patologie mediche
Tumore del fegato
Cirrosi: attenzione all’abuso di alcol
23 agosto 2019
Patologie mediche
Cirrosi: attenzione all’abuso di alcol
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube