Dieta prima degli esami del sangue per sospetta celiachia

16 settembre 2015

Dieta prima degli esami del sangue per sospetta celiachia




14 settembre 2015

Dieta prima degli esami del sangue per sospetta celiachia

Buongiorno,
sono una donna di 30 anni che da anni accusa sintomi quali digestione rallentata, meteorismo, defecazione frequente (3/4 volte al dì), feci chiare, non formate e oleose, diarrea.
Soffro inoltre di una tiroidite autoimmune (di Hashimoto), orticaria colinergica e comparsa di placche indolori in gola.
Seguendo la dieta di esclusione consigliatami dal mio medico di base, ho eliminato il glutine per 14 giorni e dopo 3 giorni ho riscontrato un netto miglioramento: feci formate e del giusto colore, nessun senso di gonfiore o aria, digestione più rapida.
A questo punto il mio medico mi ha consigliato di fare degli esami del sangue per controllare i livelli degli anticorpi anti-endomisio, anti-transglutaminasi e anti-gliadina, ma alla mia domanda "devo riprendere a mangiare glutine prima del prelievo?" ha risposto negativamente, poiché se lo facessi potremmo avere una risposta temporanea degli anticorpi e ottenere un risultato falsato.
Dato che leggo ovunque che sarebbe invece essenziale riprendere una dieta libera prima del test, gradirei il suo parere in merito.
Grazie mille per l'attenzione.
Un saluto.


Risposta del 16 settembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Dipende da quanto tempo ha sospeso la dieta senza glutine. Se non è passato troppo tempo (ma non credo, altrimenti starebbe male) gli anticorpi rimangono.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube