Disturbi gastrointestinali

10 gennaio 2017

Disturbi gastrointestinali




06 gennaio 2017

Disturbi gastrointestinali

Gentile dottore, da qualche circa 2 mesi soffro di un fastidio al fianco destro (costato) che si irradia sulla zona dorsale.
Sembrerebbe accentuarsi dopo i pasti.
Ho inoltre i seguenti sintomi: transito intestinale pigro con feci solitamente molli, qualche episodio di diarrea e capogiri che mi accompagnano durante la giornata.
Ho fatto diverse visite per esclusione partendo dal medico curante arrivando a una visita gastroenterologica.
Il dottore dopo aver accertato i suddetti sintomi mi ha prescritto analisi del sangue complete con ecoaddome.
Risultato dell eco: piccolo calcolo di 0. 6 mm alla colecisti.
Mi ha prescritto quindi ast alt lipasemia amilasemia ygt lipasuria.
Tutto negativo.
Mi ha dato poi fermenti lattici d-day per 15 gg.
La situazione non migliora.
Il medico curante dice di fermarsi perche tutto potrebbe essere di natura psicosomatica.
Allo stato attuale non soffrendo di disturbi d'ansia o di stress quali altre indagini potrei fare? Altre analisi del sangue per la ricerca di batteri intestinali?altri accertamenti?
Ah dimenticavo secondo il gastroenterologo un blocco neuromuscolare a livello cervico dorsale si sta ripercuotendo sulla funzionalita dell intestino provocandomi irritazione.
Possibile?
La ringrazio in anticipo per la risposta

Risposta del 10 gennaio 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non credo che lei abbia bisogno di eseguire altri esami e non ho elementi per dare un parere sull'ipotesi del suo gastroenterologo. Sembra di capire che il suo disturbo (lei lo definisce semplicemente " fastidio ") derivi dalla flessura destra del colon, sotto forma di spasmi e/o di eccessiva formazione di aria. Si faccia prescrivere una terapia per ovviare a questa situazione.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube