Emicrania

18 marzo 2005

Emicrania




02 dicembre 2004

Emicrania

SONO STATA VISITATA PRESSO UN PRONTO SOCCORSO PER UNA GROSSA CRISI DI EMICRANIA, DEFINITA SULLA CARTELLA "EMICRANIA RESISTENTE A TERAPIA" MI HANNO DIMESSA INFATTI CON IL MAL DI TESTA ANCORA IN CORSO MALGRADO LA FIALA DI TORADOL. HO LETTO ANCHE CHE I NERVI CRANICI ERANO INDENNI. . . MI CHIEDEVO, DAL MOMENTO CHE HO DEFINITO IL MIO DOLORE PROPRIO COME UN NERVO CHE PULSAVA SENZA SOSTA A MENO CHE NON PREMESSI CON LE MIE DITA SUI DUE PUNTI DI, DICIAMO, EMISSIONE DEL DOLORE, E CONSIDERATO MI HANNO SOLO PRESO LA PRESSIONE MI PUO' AIUTARE PER ME STESSA A CAPIRE COSA SONO I NERVI CRANICI E COSA POTREBBE PROVOCARE UNA PULSAZIONE COSI' VIOLENTA? GRAZIE

Risposta del 14 dicembre 2004

Risposta a cura di:
Dott.ssa MILENA DE MARINIS


Lei non ha un problema di nervi periferici, ma (probabilmente) un dolore centrale: una forma di emicrania. Deve quindi farsi visitare da un medico esperto del campo per la diagnosi e la terapia. Il toradol non è un farmaco di prima scelta per una crisi acuta di emicrania. Potrebbe quindi avere giovamento da terapie più specifiche.

Prof. Milena De Marinis
Universitario
ROMA (RM)

Risposta del 18 marzo 2005

Risposta a cura di:
Dott. NUNZIO PECI


Utile visita neurologica ed iniziare terapia idonea, lunga e preventiva

Dott. Nunzio Peci
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Neurologia
PATERNO' (CT)

Ultime risposte di Mente e cervello


Tags:



Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa