Ernia iatale

01 novembre 2015

Ernia iatale




25 ottobre 2015

Ernia iatale

salvo ho 38 anni nel 2003 mi e stata riscontrata Ernia iatale da scivolamento con Esofagite di primo grado il gastroenterologo mi prescrisse nexium da 40 per 4 settimane. In seguito ho seguito la malattia col medico curante il quale mi ha detto di farmi due cure all anno nel cambio stagione di 4 settimane con nexium da 20mg e al bisogno. Volevo chiedere se la terapia era giusta e se l uso di ipp usato come nel mio caso potrebbe dare problemi collaterali (Poliposi. . . . . . . etc. . . . . ) infine volevo sapere se era il caso di effettuare egds di controllo grazie anticipatamente

Risposta del 01 novembre 2015

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


La terapia è corretta. Nessun pericolo di pseudoli, che si possono formare (non sempre) dopo mesi e anni di terapia. Se mai, potrei essere favorevole a periodi uno'più lunghi di terapia, ma questo lo può stabilire solo il suo medico. Certamente, prima o poi un controllo lo farà.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino


Vedi anche:


Ultimi articoli
Rettorragia
26 novembre 2019
Sintomi
Rettorragia
Disbiosi intestinale: come si cura
22 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Disbiosi intestinale: come si cura
Cos’è la disbiosi intestinale
15 novembre 2019
Notizie e aggiornamenti
Cos’è la disbiosi intestinale
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube