Glicemia a digiuno alterata

25 gennaio 2013

Glicemia a digiuno alterata




14 gennaio 2013

Glicemia a digiuno alterata

buongiorno dottore
ho' rilevato per alcune mattine la glicemia a digiuno con il mio
GLUCOCARD e i valori sono dai 120 a 135 fatti esami di laboratorio in vena per due volte valori glucosio 135 155
emoglobinaglicata 41 seconda volta 41 DCCT 5, 9secoda volta 6, 0 MICROALBUMINA URINE 1mg g crea
la mia dttoressa di condotta mi ha' tranquillizzato che non e' ancora diabete avendo la GLICATA entro ai valori
mi ha' consigliato di prevenirlo iniziando la cura con METFORAL 500mg una compressa a mezzogiorno
dopo un mese di cura i livelli di glucosio non si sono normalizzati sono rimasti allo stesso valore di prima della cura ora la mia dottoressa rimane nel dubbio se aumentare la dose di METFORAL a2 3 pastiglie al giorno o se sostituire il METFORAL con AMARYL da 1mg una compressa al giorno
gradirei avere un suo parere in merito e in quanto agli effetti collaterali di questo farmaco faccio presente ghe ho' 69 anni nel 2003 mi e' stato impiantato uno stent medicato su IVA ora sono in cura con i seguenti farmaci
coaprovel 300 12, 5mg sequacor 2, 5 cardirene 75 crestor 0, , 5 avodart pradif0, 4 mirapexin 0, 26 sindrome gambe senza riposo
lo ringrazio anticipatamente della cortese risposta e porgo
cordiali saluti

Risposta del 25 gennaio 2013

Risposta a cura di:
Dott. ROBERTO MELLA


Dal punto di vista tecnico per diagnosticare il diabete occorrono due misurazioni in giorni diversi a digiuno superiori a 126 mg/dL, effettuate in laboratorio analisi con prelievo venoso e non con la glicemia al dito che è meno precisa; se questo è il suo caso si può fare diagnosi di diabete e correttamente il primo farmaco generalmente utilizzato, in assenza di controindicazioni, è quello prescrittole dal suo medico (metformina), eventualmente auemntabile a seconda dei casi.
Cordiali saluti

Dott. roberto mella
Medico Ospedaliero
Specialista in Medicina interna
Novara (NO)
Risposta del 25 gennaio 2013

Risposta a cura di:
Dott. ROBERTO MELLA


Dal punto di vista tecnico per diagnosticare il Diabete occorrono due misurazioni in giorni diversi a digiuno superiori a 126 mg/dL, effettuate in laboratorio analisi con prelievo venoso e non con la glicemia al dito che è meno precisa; se questo è il suo caso si può fare diagnosi di Diabete e correttamente il primo farmaco generalmente utilizzato, in assenza di controindicazioni, è quello prescrittole dal suo medico (metformina ), eventualmente aumentabile a seconda dei casi.

Cordiali saluti

Dott. roberto mella
Medico Ospedaliero
Specialista in Medicina interna
Novara (NO)

Ultime risposte di Diabete tiroide e ghiandole

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa