Imene

24 ottobre 2016

Imene




21 ottobre 2016

Imene

Salve dottoressa ho 2­1anni ed agosto ho av­uto diciamo il primo ­rapporto con il mio r­agazzo, diciamo perche­'essendo ancora vergi­ne non e'durato nemm­eno due minuti per il­ forte dolore che sub­ito si e'spostato, in ­quel momento non ho a­vuto nessuna perdita ­di sangue. . ma e'compa­rsa ben qualche ora d­opo. Vorrei sapere se ­questo sangue sia cau­sato dalla rottura de­ll'imene visto che an­cora oggi avverto dol­ore e troviamo diffic­olta'visto che con l­a tecnica dello specc­hietto ho notato che ­l'imene e'ancora inta­tto. . e mi chiedo quel­ sangue da cosa era p­revenuto? E perche'non­ si rompe mai? Aspetto­ una vostra risposta ­cordiali saluti. '

Risposta del 24 ottobre 2016

Risposta a cura di:
Dott.ssa MARIA TERESA SILVESTRI


La perdita è dovuta sicuramente alla rottuta di un vaso sanguigno imenale, cosa che può accompagnarsi ad un imene intatto. E'possibile che faccia fatica a rompersi perchè molto "spesso". o anche perchè sei molto contratta e la muscolatura "chiude" la vagina. Vai da un ginecologo, che valuterà la situazione e ti darà i consigli appropriati

Dott. Ssa maria teresa silvestri
Medicina Territoriale
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Asolo (TV)

Ultime risposte di Sessualità


Vedi anche:


Ultimi articoli
Sesso in gravidanza: come e quando
18 febbraio 2020
Notizie e aggiornamenti
Sesso in gravidanza: come e quando
AIDS e infezione da HIV
02 maggio 2019
Patologie mediche
AIDS e infezione da HIV
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube