Lingua bianca ed eccesso di frequenza urinaria

04 dicembre 2014

Lingua bianca ed eccesso di frequenza urinaria




29 novembre 2014

Lingua bianca ed eccesso di frequenza urinaria

Buonasera, è da circa un anno che soffro di strani sintomi persistenti. Esattamente è da quando un anno fa ho avuto l 'intossicazione con presenza di tossici in testa, vomito e lingua bianca. Da allora la lingua mi si mantiene quasi sempre bianca con strane anomalie. Ad esempio quando mi si svuota lo stomaco(nel senso che non mangio da quattro, cinque ore), sento molta fame, mi secca parzialmente la bocca e spesso la lingua diventa più bianca. Paradossalmente il bianco della lingua mi passa mangiando abbondantemente, appena infatti sento fame il bianco ritorna. Inoltre vado molte volte in bagno e ultimamente l'urina è decisamente gialla ed emana cattivo odore. Insomma, per quanto le posso descrivere, è come se fossi sempre parzialmente intossicato, salvo poi sentirmi bene appena mangio e per il periodo successico (CA 2-3 ore). Inoltre nella mia dieta sono presenti molte verdure, tra lunedi e giovedi ne mangio molte e variate. Anzi a dire la verità io non ho mai avuro tali fastidi persistenti, ho sempre mangiato di tutto, prendendo anche quattro-cinque caffé al giorno e non ho mai avuto fastidi. Ma da novembre scorso, ho un tale continuo fastidio, una specie di continua intossicazione che, a volte, non sembra dipendere neanche dal cibo. Ad Es. questa estate mi sentivo la bocca molto secca, la lingua era totalmente bianca e non sapevo se mangiare o meno. Essendo in compagnia ho deciso di mangiare, peraltro roba fritta: dopo dieci minuti la lingua era rosa nuovamente e mi sentivo benissimo. Quali possono essere le cause di questi strani fastidi -al contrario-?

Risposta del 04 dicembre 2014

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


E'difficile interpretare i suoi disturbi, anche perché non ha precisato che tipo di intossicazione ha avuto e soprattutto che cosa intenda ora per " intossicazione ". Potrei fare una ipotesi, ma è solo un'ipotesi. Quando lei mangia, attiva i movimenti dello stomaco (la peristalsi), digerisce bene e si sente bene. Quando lo stomaco è vuoto, è possibile che il suo stomaco faccia dei movimenti anomali i quali, a causa di riflessi neurovegetativi, provocano i suoi disturbi.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Colite ulcerosa
14 aprile 2020
Patologie mediche
Colite ulcerosa
Un batterio per amico
21 febbraio 2020
Quiz e test della salute
Un batterio per amico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube