Lunga ostilità

21 ottobre 2005

Lunga ostilità




18 ottobre 2005

Lunga ostilità

mio marito alterna periodi brevi (1-2 mesi) di serenità, affettuosità e gentilezze, a periodi lunghi (anche 6 mesi) di ostilità, Rabbia, dispetti, mortificazioni e indifferenza nei miei confronti, durante i quali ci scambiamo solo qualche parola o litighiamo; tutto ciò inizia, le assicuro, per motivi stupidi e termina di solito quando io arrivo al limite della sopportazione e minaccio una separazione; cosa a cui lui non vuole arrivare soprattutto per non perdere i bambini. Che danni potranno avere i bambini vivendo in questa atmosfera? COSA NE PENSA? può essere giustificabile un tale comportamento o nasconde una patologia?

Risposta del 21 ottobre 2005

Risposta a cura di:
Dott. GIORGIO GAGLIARDI



Mi sembra che suo marito o la coppia debba prendere in considerazione una psicoterapia di coppia, dal come è posta la domanda suo marito potrebbe avere disturbi dell'umore.
Se poi si arriva a proporre una separazione, a maggior ragione andare da psicologi o psicoterapeuti ed anche psichiatri.
I bambini sono registratori semivuoti ed allora registrano sia i messaggi verbali che ascoltano, i toni di voce che variano, le proposte di essere abbandonati per la scissione della famiglia ed allora nascono anche in loro i disturbi più svariati. Non si può in continuazione agitare una minaccia e pensare che i minori non la colgano per come è proposta, anche se poi si resta in attesa di un altro temporale.
Corra col marito a fare terapia di coppia e quanto proposto.
giorgiogagliardi

Dott. Giorgio Gagliardi
Specialista attività privata
Ricercatore
Specialista in Cardiologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Psicologia
ASSO (CO)

Ultime risposte di Mente e cervello

Tags:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa