Mal di stomaco

28 marzo 2021

Mal di stomaco




24 marzo 2021

Mal di stomaco

Salve, sono uomo, ho 30 anni, alto 1. 83 e da una decina di anni soffro di mal di stomaco. 5 anni fa ho fatto la mia prima gastroscopia con relativa biopsia e mi è stata diagnosticata un'ernia iatale da scivolamento. Con il passare del tempo la situazione si è aggravata ulteriormente portandomi a stare male per quasi tutto quello che mangiavo. Dopo circa 30 minuti dopo aver consumato i pasti sento il bisogno di evacuare. A settembre 2020 pesavo 78kg mentre ora ne peso 69 mantenendo lo stesso regime alimentare. Negli ultimi 3 mesi ho fatto un'ecografia dell'addome completo, un'altra gastroscopia, celiachia e emocromo completo ma a parte la solita ernia iatale che non si è aggravata non è stato trovato nient'altro. Non fumo, nella mia dieta ho eliminato alcol, burro, salsa "uso come alternativa pomodorini o pelati", carni rosse, latte, panna e tutti i formaggi tranne il parmiggiano. Il mio unico vizio è di bere un caffè al giorno la mattina, avevo anche provato ad eliminarlo per un mese ma la situazione non era cambiata. Se mi capita di andare in pizzeria, di mangiarmi un piatto di pasta "molto condito", di mangiare del fritto, dopo poco tempo ho forti dolori allo stomaco per tutto il giorno. Mangio regolarmente, sto attento a quello che mangio e non soffro di ansia o stress. Ormai vivo con questo perenne peso allo stomaco che mi porta ad avere crampi addominali, bruciore di stomaco, nausea, meno appetito e spossatezza, sotto sforzo i sintomi peggiorano. Cosa potrei fare per stare meglio? Ormai mi ritrovo a non poter mangiare più nulla, vorrei anche recuperare i chili persi dato che sto continuando a perdere peso nel tempo. Sono già stato da un gastroenterologo ma l'unica cosa che mi ha saputo consigliare è stata di ripetere la gastroscopia. Sono stato anche da un dietologo ma a parte dirmi cose scontate su cibi da evitare non mi ha saputo aiutare. Cosa posso fare? Stavo pensando di fare una tac completa dell'addome, voi cosa ne pensate?

Risposta del 28 marzo 2021

Risposta a cura di:
Dott. BRUNO SPICUGLIA


Salve, penso anch'io che dovrebbe fare una TAC dell'addome, a questo punto mi sembra doverosa. Non so se ha fatto esami di laboratorio per la funzione esocrina pancreatica. Cordiali saluti

Dott. Bruno Spicuglia
Medicina generale convenz.
Specialista in Reumatologia
Siracusa (SR)
Risposta del 28 marzo 2021

Risposta a cura di:
Dott. NATALE CALOMINO


Considerati i rilievi anamnestici e la mancanza di un esame clinico e la visione dell'ematochimica credo che il miglior consiglio che le possiamo dare è quello di farsi seguire dal medico curante che attraverso una serie di esami e consulenze possa portarlo a definire meglio la situazione generale e aiutarla con dieta e/o farmaci. Senza aver visto nulla credo si debba escludere al momento l'intervento del chirurgo

Dott. NATALE CALOMINO


Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Disturbi gastrointestinali, peggiorati con smartworking
Stomaco e intestino
05 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Disturbi gastrointestinali, peggiorati con smartworking
Benessere dello stomaco: i consigli di Rachele Aspesi farmacista
Stomaco e intestino
04 dicembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Benessere dello stomaco: i consigli di Rachele Aspesi farmacista
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Stomaco e intestino
17 ottobre 2021
Notizie e aggiornamenti
Flora intestinale e farmaci: dal bioaccumulo alla trasformazione chimica
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa