Nolvadex

28 aprile 2005

Nolvadex




24 aprile 2005

Nolvadex

da 4 mesi assumo nolvadex ed al controllo ginecologico è stato evidenziato un aumento dello spessore dell'endometrio di 1 mm. Cosa è meglio fare in questi casi ?. Sospendere il farmaco sarà pericoloso ai fini di evitare che il tumore recidivi ?(mammella). Grazie.

Risposta del 27 aprile 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARIO DAMBROSIO


L'incremento dello spessore dell'endometrio di 1 mm, non è un criterio per la sospensione del farmaco d'amblè.
Bisogna in realtà vedere qual'è lo spessore attuale e se sono comparse perdite ematiche. In realtà nei primi mesi di assunzione del farmaco è possibile che si osservi una minima modificazione dell'endometrio.
Personalmente consiglierei di ripetere il controllo tra circa 6 mesi ed eventualmente passerei ad un inibitore dell'aromatasi solo in caso di significativo incremento dello spessore della rima endometriale.

Dott. Mario Dambrosio
Specialista attività privata

Risposta del 28 aprile 2005

Risposta a cura di:
Prof. GIAMPIERO RUSSO


Eseguire una isteroscopia diagnostica e biopsia dell'endometrio è l'attegiamento più sicuro. In relazione alla risposta istologica si deciderà come e se preoseguire la terapia.

Prof. Ssa Giampiero Russo
Pubblica amministrazione
Specialista attività privata
Specialista in Ginecologia e ostetricia



Ultime risposte di Malattie infettive

Tags:

...e inoltre su Dica33:

Ultimi articoli
Covid-19, la terza dose è efficace e protegge
Malattie infettive
22 ottobre 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19, la terza dose è efficace e protegge
Covid-19 e scuola, meno infezioni con obbligo di mascherina
Malattie infettive
12 ottobre 2021
Speciale Coronavirus
Covid-19 e scuola, meno infezioni con obbligo di mascherina