Re:risvegli notturni

30 maggio 2007

Re:risvegli notturni




27 maggio 2007

Re:risvegli notturni

Anzitutto la ringrazio. Per quanto riguarda le vitamine V. assume il protovit 10 gocce che abbina a 5 di didrogyl ogni mattina.
Per l'alimentazione il latte di soya a cui aggiungo 1 cucchiaino di bisenglut vitaminizzato; 2 pasti di pappa con omogeneizzato di carne bianca e farina o di mais e tapioca o multicereali.
A suo parere assume troppe vitamine? Ora sto dando al bimbo uno sciroppo omeopatico (BIOSON) un cucchiaino pomeriggio e uno la sera prima di dormire ma non mi sembra di ottenere benefici.

Risposta del 30 maggio 2007

Risposta a cura di:
Dott.ssa ERSILIA GARBAGNATI


Gentile Signora

Il Suo bambino sta prendendo una dose tossica di vitamina D.
Il fabbisogno giornaliero di vitamina D è di 400 UI al giorno, fornite per intero dalle dieci gocce di Protovit (ne contengono 410 UI).
Una goccia di Didrogyl contiene 200 UI di vitamina D. Poichè al bambino vengono somministrate cinque gocce, l'assunzione totale di vitamina D è di 1000 + 410 UI al giorno invece di 400.
La vitamina D, se data in eccesso, tende ad accumularsi nell'organismo e a provocare disturbi soprattutto a carico della funzionalità renale ed uno stato di irritabilità responsabile dei continui risvegli.
Sospenda immediatamente sia il Protovit sia il Didrogyl e faccia eseguire un dosaggio del calcio e della creatinina sul sangue e sul campione di urine raccolto contemporaneamente al prelievo.
Se il bambino ha sete, non gli faccia mancare l'acqua (sarebbe utile conoscere la quantità di liquidi che il bambino assume nelle 24 ore).
La ripresa della profilassi vitaminica verrà decisa sulla base dei risultati degli esami

Dott. Ssa Ersilia Garbagnati
Specialista attività privata
Specialista in Pediatria e Neonatologia
MILANO (MI)

Ultime risposte di Infanzia

Tags:


Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa