Referto gastroscopia e biopsie

28 agosto 2017

Referto gastroscopia e biopsie




26 agosto 2017

Referto gastroscopia e biopsie

Professor Tittobello vorrei un responso e un futuro comportamento da tenere sul seguente esito istologico ed esame EGDS a cui sono stato sottoposto:Gastrite cronica di grado lieve in fase quiscente, con metaplasia intestinale di tipo completo e incompleto e discreta atrofia ghiandolare. Non evidenza microorganismi morfologicamente compatibili con Helicobacter pylori (metodica Giemsa). Faccio presente che 3 anni fa ho eseguito triplice terapia per eradicazione HP. Tutti quei sinonimi mi spaventano alquanto, tipo atrofia ghiandolare e metaplasie varie. Mi potrebbe spiegare il significato di Atrofia Ghiandolare, dal motivo della sua comparsa alla sua evoluzione e come controllarla nel proseguio. Grazie Professore e cordiali saluti

Risposta del 28 agosto 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


Non si deve spaventare. Con il passare degli anni, tutti i nostri tessuti invecchiano e così è anche per la mucosa gastrica, che va incontro a una atrofia ( meglio sarebbe dire ipotrofia, cioè ridotta funzionalità ). L ' infiammazione è lieve ( gastrite in fase quiescente ). La metaplasia è una trasformazione benigna della mucosa, anche questa legata alla gastrite. L' avere eradicato l ' Helicobacter è stata un ' ottima cosa. . Ora non deve fare altro ( e non spaventarsi ).

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube