Rene grinzo idronefrotico

23 aprile 2020

Rene grinzo idronefrotico




03 maggio 2018

Rene grinzo idronefrotico

Buonasera, a mia madre, dopo una tac, è stato diagnosticato un rene grinzo idronefrotico. Premetto che prima di scoprire la cosa, nel corso degli anni, ha avuto molte infezioni delle vie urinarie curate con antibiotici e risolte, ma poi si sono sempre ripresentate. Mia madre ha 81 anni e vorrei capire se sia necessaria l'asportazione del rene per risolvere il problema. Mia madre sta bene non ha mai avuto disturbi, ne febbre, ne dolori nulla, ce ne siamo accorti per una eco di routine post operatoria ( ha tolto la colecisti) ho paura, data l'età, nel farle affrontare un eventuale intervento. Cosa potrebbe comportare il non intervenire? Oppure è necessario l'intervento? Grazie per la risposta.

Risposta del 23 aprile 2020

Risposta a cura di:
Prof.ssa GABRIELLA BIANCHINI



Gentile signora, molto probabilmente sua madre ha un reflusso vescico-ureterale dal lato del rene grinzo. I rischi sono quelli di ulteriori episodi di pielonefrite e anche quello di una setticemia. Oggi si può effettuare una nefrectomia anche in laparoscopia, cioè con un intervento molto più piccolo che un intervento classico. Il consiglio definitivo può venire soltanto da una visita e dalla conoscenza delle condizioni generali della paziente, . Altrimenti ci si può limitare a seguire la paziente nel tempo effettuando periodicamente k'esame urine e soprattutto l'urinocoltura.

Prof. Ssa Gabriella Bianchini
Specialista attività privata
Ricercatore
Universitario
Specialista in Nefrologia
Roma (RM)

Ultime risposte di Rene e vie urinarie

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube