Spirometria regolare ma dispnea continua

12 settembre 2021

Spirometria regolare ma dispnea continua




08 settembre 2021

Spirometria regolare ma dispnea continua

Gentilissimi dottori, gradirei di cuore avere un Vostro parere in merito alla mia situazione. Sono un ragazzo di 23 anni, normopeso, nessuna patologia se non rinite allergica con relativa asma (allergica). Da maggio circa, ho iniziato ad avere problemi respiratori. Non riuscivo bene a respirare, respiro corto e impossibilità di completare il respiro profondamente. Da qualche mese seguivo una cura con Symbicort inalatore, che mi aiutava a calmare l'asma e quel fastidioso sibilo. Mi hanno sottoposto a Ecografia Torace e risultava tutto nella norma. Pensando fosse asma i dottori mi hanno dimesso con una cura con FOSTER inalatore in sostituz. al Symbicort. Ho anche eseguito una SPIROMETRIA (respiro regolare). Ho fatto vari accertamenti a livello cardiologico con ECG che risulta solo tachicardia e pressione leggermente alta, e il cardiologo mi ha suggerito una visita pneumologica considerato il problema dell'asma, ma il respiro è regolare. Niente, né rumori (asma) e neppure problematiche al cuore se non tachicardia, la diagnosi riportata: palpitazioni, consigliando di eseguire esami ormoni tiroidei. Ho fatto il prelievo di sangue questa mattina per gli ormoni tiroidei e a breve avrò il risultato, sono in contatto col mio medico di base, ma sono davvero spaventato perché non ho idea di cosa possa essere. I miei sintomi sono: agitazione, costante sensazione di affaticamento e respiro corto, a volte anche quando parlo mi sento affaticato e devo prender aria dalla bocca, come se avessi corso, e a volte i battiti molto accelerati con pressione alta. Possibile che con una Ecografia al torace, un ECG, una spirmoetria, non si evidenzi nessuna problematica? Quale esame dovrei fare? E' vero che sto vivendo un periodo molto stressante emotivamente, ma non so se questo possa causare questi sintomi per 3 mesi. . . Ringraziando in anticipo, Buona giornata.

Risposta del 12 settembre 2021

Risposta a cura di:
Dott. PAOLO PANAGIA


E' probabile che la sua sintomatologia abbia origine psichica ( la difficoltà a "prendere" aria è abbastanza caratteristica al contrario della patologia asmatica che prevede, prevalentemente, una difficoltà ad epellerla). Ha parlato comunque di " sibilo" che, se presente quando ha difficoltà respiratoria, merita di essere valutato in quelle occasioni. Sicuramente è opportuno valutare la funzionalità tiroidea ( tachicardia).

Dott. Paolo Panagia
Medico Ospedaliero
QUILIANO (SV)


Ultime risposte di Apparato respiratorio

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio

Tags:


...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Virus respiratorio sinciziale: i sintomi da controllare
Apparato respiratorio
06 novembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Virus respiratorio sinciziale: i sintomi da controllare
Hai la tosse? Un aiuto dalla malva
Apparato respiratorio
19 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Hai la tosse? Un aiuto dalla malva
Asma, ruolo chiave dell’orologio biologico
Apparato respiratorio
15 settembre 2021
Notizie e aggiornamenti
Asma, ruolo chiave dell’orologio biologico
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa