Tachicardia dopo i pasti

20 ottobre 2017

Tachicardia dopo i pasti




19 ottobre 2017

Tachicardia dopo i pasti

Salve da diversi mesi ho tachicardia dopo aver mangiato anche piccole quantità di alimenti in particolare carboidrati oppure se assumo un bicchiere di vino rosso ai pasti. Mi sono sottoposto a gastroscopia ma non è risultato nulla, purtroppo però avevo assunto fino a due giorni prima esomeprazolo, non sapevo che occorreva interromperlo prima dell'esame. Mi sono sottoposto anche a visite cardiologiche (ecocardio, holter 24h, ecg e ecg sotto sforzo), sono state rilevate frequenti extrasistole ventricolari monomorfe che il cardiologo ha ritenuto attribuire a uno stato ansioso e alle difficoltà digestive.

Risposta del 20 ottobre 2017

Risposta a cura di:
Prof. ALBERTO TITTOBELLO


E' vero : stato ansioso e difficoltà digestiva possono concorrere a provocare extrasistoli, di solito isolate. Ma non è vero che bisogna sospendere la terapia con omeprazolo prima di sottoporsi a una gastroscopia. La sua gastroscopia è valida.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino

Sei un medico?

Clicca qui per rispondere alla domanda

Clicca qui e scopri come aderire al servizio


Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube