Transaminasi alte ferro basso e antiendomisio positivo

21 gennaio 2005

Transaminasi alte ferro basso e antiendomisio positivo




18 gennaio 2005

Transaminasi alte ferro basso e antiendomisio positivo

Salve. E' la terza volta che invio questa domanda ma non ho avuto risposta. Mi chiedo perchè. . . Il testo è troppo lungo?La invio di nuovo sperando di avere risposta questa volta. Sto facendo da ottobre, cioè da quando hanno riscontrato casualmente (x donazione del sangue) transaminasi alte (ast e alt) nel mio sangue, tantissime analisi e costantemente i valori delle stesse non scendono sebbene a regime alimentate controllato. Ho fatto anche una ecografia dell'addome dalla quale non è risultato assolutamente nulla se non un fegato nei limiti superiori della norma ma senza nessun particolare indicante possibili problemi. Oltre a questa alterazione dei valori delle transaminasi, con l'approfondimento delle ricerche sono stati riscontrati anche valore basso di ferro e ferritina, infezione pregressa da epstein barr virus e valore positivo di antiendomisio. Alla luce di questi dati cosa potrei avere? Sono ormai 3 mesi che vago nel vuoto della conoscenza di una possibile causa di questa alterazione di transaminasi che non mi da nessun disagio fisico (mi hanno costantemente chiesto se avevo debolezza, mancanza di appetito ma niente di tutto questo mi succede). Faccio presente che alcuni mesi prima, diciamo verso maggio ho avuto una infezione alle vie urinarie di non chiara origine che mi dava nella fase più acuta dolori nella minzione e urina e sperma di colore scuro, arancione tendente al rosso scomparsa dopo cura antibiotica e dopo aver constatato tramite ecografia una infezione pregressa delle vescicole seminali e niente più tranne una ridotta dimensione della prostata dovuta probabilmente a 4 anni di cura con finasteride per rinforzare i capelli. In seguito (poco prima della donazione di sangue) ho avuto per alcuni giorni un disturbo di non chiara origine che mi portava ad avere acidità e bruciori in gola (bocca dello stomaco) e per i quali ho assunto malox, successivamente scomparsi e solo saltuariamente riemersi. Ho chiesto al mio medico se l’uso di vivanza (principio attivo: vardenafil) saltuario può avere effetti sulla mia patologia ma mi ha risposto che non ha nulla a che vedere con quello che mi succede. A tal proposito vorrei far presente che alcune volte ho avuto appunto durante l’atto sessuale un forte formicolio sul viso e l’occlusione delle vie nasali ( ed una volta solamente anche una sorta di palpitazione che mi ha convinto a fare una pausa) effetti dovuti probabilmente proprio all’assunzione di vivanza. Può questo avere un legame con l’alterazione delle transaminasi e tutto il resto o sono solo mie fantasie?Fiducioso in una vostra risposta porgo distinti saluti

Risposta del 21 gennaio 2005

Risposta a cura di:
Dott. MARIO GUSLANDI


L'aumento delle transaminasi, il ferro basso e la positività degli anticorpi antiendomisio possono indicare una forma latente di Celiachia. Deve eseguire una gastroduodenoscopia con biopsia duodenale. Tutti gli altri disturbi che cita nella sua lunga lettera non hanno nulla a che fare con le sue transaminasi alterate.

Dott. Mario Guslandi
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa