Trattamento laser dell'esofago di barrett

23 settembre 2004

Trattamento laser dell'esofago di barrett




20 agosto 2004

Trattamento laser dell'esofago di barrett

Da circa due mesi mi è stata diagnosticata, tramite gastroscopia e biopsia, una " Esofagite da reflusso di grado severo con associato esofago di Barrett senza displasia".
Da allora eseguo terapia con esomeprazolo (40 mg due volte al dì) che ha ridotto solo lievementi i tipici sintomi dolorosi.
Ultimamente mi è stato proposto il trattamento delle lesioni tramite laser.
Vorrei sapere se questa soluzione non sia prematura e se potrebbe avere delle conseguenze negative a lungo termine sulla funzionalita dell'esofago.
Grazie!

Risposta del 23 settembre 2004

Risposta a cura di:
Prof. ANTONIO IANNETTI


E' prematura. Per ora, non essendo presente displasia, deve continuare la terapia come sta facendo, aiutandosi con procinetici per risolvere i sintomi. Esegua anche una pH-metria delle 24 ore ed una manometria esofagea. I controlli endoscopici ed istologici vanno fatti ogni 48 mesi.

Prof. Antonio Iannetti
Universitario
ROMA (RM)

Ultime risposte di Stomaco e intestino




Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa