Vitamina B12 - cianocobalamina

17 ottobre 2018

Vitamine idrosolubili

Vitamina B12 - cianocobalamina



Indice


Informazioni di base


Origini naturali?
Origini sintetiche?
È richiesta la prescrizione medica? Sì, se si tratta di alti dosaggi e nelle forme iniettabili
Liposolubile o idrosolubile: idrosolubile

Fonti naturali


  • Aringa
  • Fegato di manzo
  • Gorgonzola
  • Insaccati di fegato
  • Latte
  • Latticini e derivati
  • Manzo
  • Molluschi
  • Sardine
  • Sgombro
  • Uova

Effetti dimostrati

  • Favorisce una crescita e uno sviluppo regolari.
  • Cura alcune forme di malattie nervose.
  • Cura l'anemia perniciosa.
  • Cura e previene carenze di vitamina B12 in soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una parte del tratto gastrointestinale.
  • Previene le carenze di vitamina B12 nei vegetariani estremi e nei soggetti con problemi di assorbimento.

Effetti benefici supposti non dimostrati

  • Coopera nei disordini mentali e nervosi.
  • Aumenta la resistenza alle infezioni e alle malattie.
  • Migliora l'appetito.
  • Favorisce la crescita in soggetti con statura inferiore alla media.
  • Accresce la memoria e le capacità d'apprendimento.
  • Conferisce energia.

Chi necessita di quantità addizionali?

  • I vegetariani estremi.
  • I soggetti con un introito alimentare calorico e nutrizionale inadeguato o che richiedono un incremento nutrizionale.
  • I soggetti che fanno abuso di alcool o altre droghe.
  • I soggetti con malattie croniche logoranti, stress prolungati o soggetti recentemente sottoposti a interventi chirurgici.
  • I soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una porzione del tratto gastrointestinale.
  • I soggetti con gravi ustioni o lesioni.

Sintomi da carenza

Anemia perniciosa con i seguenti sintomi:

  • Sensazione di affaticamento.
  • Debolezza, soprattutto agli arti.
  • Glossite.
  • Nausea, inappetenza, perdita di peso.
  • Gengive sanguinanti.
  • Torpore agli arti.
  • Labirintite.
  • Anemia del cavo orofaringeo.
  • Ittero.
  • Dispnea.
  • Depressione.
  • Confusione e demenza.
  • Cefalea.
  • Memoria labile.

Sintomi supposti non dimostrati

  • Invecchiamento.
  • Allergie.
  • Problemi alla vista.
  • Crescita ponderale lenta.
  • Problemi alla pelle.
  • Affaticamento.
  • Sintomi a livello mentale.
  • Sterilità.
  • Disfunzioni tiroidee.
  • Disturbi mestruali.
  • Fissazioni e allucinazioni.

Esami di laboratorio rivelatori di carenza

  • Vitamina B12 ematica, con l'esame definito Prova di Shilling.
  • Conteggio dei reticolociti.

Posologia

Come agisce questa vitamina:
  • Agisce come co-enzima per la regolare sintesi del DNA.
  • Promuove un regolare metabolismo di grassi e carboidrati e la sintesi delle proteine.
  • Promuove la crescita, lo sviluppo delle cellule, lo sviluppo delle cellule del sangue, la produzione dei rivestimenti delle cellule nervose, il mantenimento della funzione regolare del sistema nervoso.
Miscellanea:
  • L'incidenza di tossicità della vitamina B12 è molto bassa, anche se assunta in dosaggi che raggiungono i 1.000 mcg al giorno.
Disponibile sotto forma di:
  • Composto iniettabile: usato solo per soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una porzione del tratto gastrointestinale o affetti da anemia perniciosa.
  • Per via orale: usata solo per integrare la dieta.
  • Compresse: ingoiare intere con un bicchiere colmo di liquido. Non masticare nè frantumare. Ingerire durante i pasti principali o entro un'ora e mezza da essi, se non sotto diversa prescrizione.
  • Capsule o compresse a lento assorbimento: ingoiare intere con un bicchiere colmo di liquido. Non masticare nè frantumare. Ingerire entro un'ora, un'ora e mezza dopo i pasti principali per evitare irritazione allo stomaco.
  • Costituente di molti preparati di multivitamina/minerale.

Avvertenze e precauzioni

Non fare assumere:
  • Agli allergici alla vitamina B12 somministrata attraverso iniezione. L'allergia alle iniezioni produce prurito, rossore, gonfiore e un abbassamento inaspettata ipotensione con perdita di coscienza.
  • Con l'atrofia oculare ereditaria di Leber.
Valutate il vostro paziente in caso di:
  • Gotta.
Dopo i 55 anni d'età:
  • Non dovrebbero esserci problemi particolari.
Gravidanza:
  • Non dovrebbero esserci problemi particolari.
  • Evitare le megadosi.
Allattamento:
  • Non dovrebbero esserci problemi particolari.
  • Evitare le megadosi.
Effetto sugli esami di laboratorio:
  • L'esame per la potassiemia può mostrare una drastica ipopotassiemia nelle 24 ore dopo l'inizio della cura contro l'anemia.
Conservazione:
  • Conservare in luogo fresco e asciutto, lontano dalla luce diretta, ma non congelare.
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini.
Altro:
  • La forma iniettabile è l'unica realmente efficace contro l'anemia perniciosa o l'unica per curare soggetti a cui è stata chirurgicamente rimossa una porzione del tratto gastrointestinale.

Sovradosaggio/tossicità

Se con la vitamina B12 si assumono forti dosi di vitamina C possono verificarsi epistassi e secchezza delle fauci.
  • Per i sintomi da sovradosaggio: interrompere l'assunzione di vitamina. Vedi "Controindicazioni, effetti collaterali o sintomi da sovradosaggio".
  • Per i sintomi da overdose accidentale (come nel caso di un bambino che ne abbia ingerita un'intera bottiglia): ricorrete ad un intervento d'urgenza.

Controindicazioni, effetti collaterali o sintomi da sovradosaggio

  • Diarrea (rara): interrompere il trattamento. Occorre l'intervento medico immediato.
  • Prurito dopo l'iniezione (raro): ricorrete ad un intervento d'urgenza.

Interazione con farmaci, vitamine o minerali

  • Acido ascorbico (vitamina C): forti dosi possono distruggere la vitamina B12. Lasciate intercorrere almeno un'ora tra l'assunzione delle due sostanze.
  • Acido folico: forti dosi diminuiscono la concentrazione della vitamina B12 nel sangue.
  • Aminosalicilato: riduce l'assorbimento della vitamina B12.
  • Antibiotici: può dare un risultato falsamente basso di vitamina B12.
  • Cloramfenicolo: potrebbe ostacolare una risposta terapeutica quando la vitamina B12 è usata per curare l'anemia.
  • Colchicina: riduce l'assorbimento della vitamina B12.
  • Colestiramina: riduce l'assorbimento della vitamina B12.
  • Neomicina: riduce l'assorbimento della vitamina B12 (solo le forme orali).
  • Potassio (nella forma di compresse allungate apribili): riduce l'assorbimento della vitamina B12. Può accrescere il suo fabbisogno.

Interazione con altre sostanze

  • Il fumo ne diminuisce l'assorbimento. I fumatori possono avere un bisogno supplementare di vitamina B12.
  • L'abuso di alcool protratto per lungo tempo può condurre ad una carenza di vitamina B12.


Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Se mangi mediterraneo sei meno depresso
Alimentazione
16 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Se mangi mediterraneo sei meno depresso
Con la zucca previeni il diabete, l’ipertensione e dimagrisci
Alimentazione
13 ottobre 2018
Notizie e aggiornamenti
Con la zucca previeni il diabete, l’ipertensione e dimagrisci
Cous cous di pesce e verdure
Alimentazione
07 ottobre 2018
Le ricette della salute
Cous cous di pesce e verdure
L'esperto risponde