Record europeo per tubercolosi multi-resistente

22 marzo 2011

News

Record europeo per tubercolosi multi-resistente





L'Europa ha il più basso tasso di successo nella cura e la più alta incidenza di tubercolosi multi-resistente ai farmaci. A lanciare l'allarme è il Centro europeo per il controllo delle malattie (Ecdc) e l'Organizzazione mondiale della sanità, in occasione della Giornata mondiale per la lotta alla tubercolosi che si celebrerà il 24 marzo. Dai dati resi noti, emerge, infatti, come l'incidenza più elevata a livello mondiale di tbc multi-resistente sia stata registrata proprio nella regione Europea. In aumento anche i casi di tubercolosi nei bambini: negli ultimi dieci anni ne sono stati notificati in Ue quasi 40 mila, di cui più di 3.300 solo nel 2009. In Europa il tasso di casi di tbc è in calo dal 2005, con una media regionale di 36,8 casi segnalati per 100mila abitanti nel 2009. Tuttavia le notifiche di nuovi casi e ricadute in 18 stati ad alta priorità (Armenia, Azerbaijan, Bielorussia, Bulgaria, Estonia, Georgia, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Lettonia, Lituania, Moldova, Romania, Russia, Tajikistan, Turchia, Turkmenistan, Ucraina e Uzbekistan) sono 8 volte più alte che negli altri paesi della regione europea (73 contro 9,2 per 100mila). Per questo l'Ecdc e l'Oms hanno deciso di mettere in atto azioni congiunte per sviluppare un Piano regionale per la tbc multi-resistente e per affrontare i problemi di prevenzione e controllo della malattia nei bambini.


Vedi anche:


Potrebbe interessarti
Otite
18 febbraio 2019
Patologie
Otite
Bronchite
16 gennaio 2019
Patologie
Bronchite
L'esperto risponde