Glaucoma, gli oculisti chiedono screening dopo i 45

19 maggio 2011

News

Glaucoma, gli oculisti chiedono screening dopo i 45


glaucoma pressione oculare maculopatia prevenzione

Per combattere la diffusione del glaucoma, bisogna puntare sulla prevenzione e invitare tutta la popolazione con più di 45 anni ad effettuare una visita oculistica, per misurare la pressione oculare. È un fattore che se supera i valori medi, non presenta alcun sintomo ma, a lungo termine, può causare danni alla vista irreversibili. La proposta di allargare i programmi di screening nazionali anche a una visita oculistica arriva dal 9° Congresso internazionale della Società oftalomologica italiana (Soi), in corso a Roma. «Degli 800mila individui colpiti da glaucoma, il 50% non sa di averlo e quando si arriva ad avere danni alla vista» afferma Matteo Piovella, presidente della Soi «siamo ormai in presenza di effetti irreversibili della malattia». Un'altra patologia per la quale, secondo la Soi, è importante agire sulla prevenzione è la maculopatia: sono state messe a punto alcune terapie innovative intravitreali, basate su iniezioni mensili (per un anno) di farmaci, capaci di rallentare la progressione. «È una grande vittoria della medicina» aggiunge il presidente della Soi «ma dobbiamo vigilare affinché il trattamento si possa applicare su vasta scala, visti i costi che comporta. Il nostro timore è che con i tagli alla sanità il suo impiego venga limitato».


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Orzaiolo e calazio, sintomi, cause e rimedi
14 gennaio 2020
Notizie e aggiornamenti
Orzaiolo e calazio, sintomi, cause e rimedi
Prendiamoci cura degli occhi
12 gennaio 2020
Libri e pubblicazioni
Prendiamoci cura degli occhi
Test del difetto visivo dovuto ad astigmatismo
20 dicembre 2019
Quiz e test della salute
Test del difetto visivo dovuto ad astigmatismo
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube