Europei di calcio in Ucraina a rischio morbillo

10 aprile 2012

News

Europei di calcio in Ucraina a rischio morbillo


morbillo, virus, europei di calcio, contagio, vaccino

In Ucraina sono già stati registrati, solo nei primi mesi del 2012, 5.000 casi di morbillo e l'epidemia potrebbe accelerare proprio a ridosso delle partite dei prossimi Europei di calcio. Il tutto a fronte di una bassa copertura vaccinale. La segnalazione arriva con un documento ufficiale dell'European center for diseases control (Ecdc), rivolta a chi in vista della manifestazione si sta per recare nel Paese. «Al momento l'epidemia è concentrata soprattutto nella parte occidentale del Paese, ai confini con Ungheria, Polonia e Slovacchia» si legge nel documento dell'Ecdc «e la maggiore concentrazione di persone dovuta agli Europei rischia di aumentare la diffusione della malattia. A causa della bassa copertura vaccinale nel Paese, ci sono rischi anche per le altre malattie prevenibili come parotite, difterite e rosolia; quindi chi si reca nel Paese dovrebbe riesaminare il proprio status vaccinale, soprattutto se non ha già avuto queste malattie». Il rischio di avere complicazioni che potrebbero rivelarsi letali, ricorda l'Ecdc, l'encefalite, per esempio, è una delle più gravi e colpisce in un caso ogni mille. «Per questo anche in Italia, dove la copertura non è certo ottimale, si consiglia la vaccinazione» spiega Giovanni Rezza, esperto dell'Istituto superiore di sanità «i vantaggi sono notevoli, e sono sicuramente superiori agli effetti collaterali che può dare il vaccino». L'invito a vaccinarsi dopo l'allerta europeo è stato già raccolto dalle autorità sanitarie francesi. «Vaccinatevi contro il morbillo prima di andare in Ucraina per gli Europei», scrive sul suo sito internet il ministero degli Esteri della Francia, riportando un'indicazione che e' arrivata anche dalle stesse autorità ucraine.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube