Giornata mondiale per la salute mentale. L'allarme degli psichiatri

10 ottobre 2013
News

Giornata mondiale per la salute mentale. L'allarme degli psichiatri


Giornata mondiale per la salute mentale

Più le donne degli uomini, più gli anziani che i giovani. I disturbi mentali stanno mettendo a dura prova gli italiani. Nel corso della vita il 60 per cento delle donne e il 45 per cento degli uomini andrà incontro a disturbi psichici, in un caso su tre persistenti e gravi, un rischio che si alza con l'alzarsi dell'età.

I numeri diffusi dalla Società italiana di psichiatria sono impressionanti: 17 milioni di italiani con problemi di salute mentale, di questi otto lottano contro l'ansia, quattro contro la depressione, altri quattro con l'insonnia e più di 1 milione soffre di un disturbo post-traumatico da stress.

Nemmeno l'Europa sta meglio: ogni anno quattro europei su dieci, pari a 165 milioni di persone, si ammalano di un disturbo psichico che li rende fragili e oltre un caso su quattro di disabilità è dovuto a malattie mentali come ansia, depressione o abuso di alcol e sostanze stupefacenti.

Ma meno del 20 per cento degli italiani che ne soffre si rivolge a un professionista della salute mentale e quindi appena il 5 per cento dei pazienti riceve le terapie adeguate: la spesa per farmaci e psicoterapie non arriva al 5 per cento del totale.

Oltre alle difficili situazioni economiche e sociali della società, nel caso delle donne, colpite quasi il doppio rispetto agli uomini, va sottolineato che entrano in gioco anche le conseguenze della violenza domestica, un problema balzato da poco alla ribalta delle cronache.




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube