In vacanza con il cane: consigli utili

30 luglio 2023
Aggiornamenti e focus, Speciale Estate

In vacanza con il cane: consigli utili



Tags:
Organizzare le vacanze insieme al nostro cane può rendere ancora più bella la pausa estiva ma può anche trasformarsi in un incubo se non si prendono alcune precauzioni. Sia che si scelga il mare, la montagna o la campagna. Al mare è utile verificare in anticipo se la spiaggia ammette animali domestici. Alcune infatti pongono restrizioni o chiedono l'uso del guinzaglio. Una volta in spiaggia, tenete d'occhio il vostro quattrozampe in prossimità dell'acqua: non tutti i cani sono abili nuotatori. Non fategli bere acqua salata perché può causare disturbi digestivi e diarrea. Dopo il bagno, sciacquatelo con acqua dolce per rimuovere il sale o il cloro dal mantello. Proteggetelo dai raggi solari, allestendo uno spazio dedicato all'ombra, portatelo a spasso in zone più fresche, non lasciatelo mai in auto, soprattutto alla luce diretta del sole, anche se i finestrini sono socchiusi. Il colpo di calore può essere fatale in pochi minuti. Portate con voi una ciotola e acqua fresca in abbondanza per mantenerlo idratato. Fate attenzione al calore della sabbia: può bruciare le zampe. Rinfrescategli spesso la testa, soprattutto il muso, zona molto vascolarizzata, con un nebulizzatore. E la protezione solare? Non è utile, fatta eccezione per cani e gatti a pelo bianco. Va applicata sui padiglioni delle orecchie molto sensibili ai raggi UV.

Se invece quest'anno trascorrerete le vacanze in montagna, controllate le norme locali relative agli animali domestici nei sentieri escursionistici e nei parchi nazionali. Anche in questo caso non tutti adottano le stesse misure e ci possono essere restrizioni. Se amate i percorsi alpini,  mettete nello zaino acqua e cibo a sufficienza perché potrebbe essere difficile trovarne in aree remote. Preferite una dieta energetica (proteine, zucchero) per compensare gli sforzi del vostro cane. Bagnategli spesso la testa. Ricordatevi che l'alta quota può influire sulla respirazione. Per questo è meglio consultare il veterinario prima di pianificare escursioni intense. Portate con voi un kit di pronto soccorso specifico in caso di ferite o emergenze e fate attenzione agli animali selvatici. Fate attenzione anche ai torrenti. Il cane è sensibile all'acqua fredda e non valuta i rischi della corrente. Può essere trascinato molto lontano o addirittura annegare.

Avete scelto la campagna? Per prima cosa assicuratevi che il vostro animale sia in regola con le vaccinazioni, con la prevenzione per pulci e zecche  e sia munito di microchip. È infatti molto facile che entri in contatto con altri animali. Fate attenzione a piante, funghi o bacche che possono essere tossiche. Considerate l'uso di un guinzaglio o di un filo lungo se tende a vagare o se non siete sicuri delle sue capacità di richiamo. Controllate la presenza di zecche dopo aver trascorso del tempo in aree erbose o boschive poiché possono essere portatrici di malattie. Se poi il vostro cane non è abituato alla campagna, introducetelo gradualmente a nuovi suoni e odori per evitare ansia o stress.
Comunque, indipendentemente dal luogo in cui scegliate di trascorrere le vacanze, ricordate sempre di dare priorità al comfort, alla sicurezza e al benessere del vostro animale.


Carla De Meo




In evidenza:

Salute oggi:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Che cosa pensa il mio gatto
Veterinaria
03 marzo 2024
Libri e pubblicazioni
Che cosa pensa il mio gatto
Sospensione della patente per chi abbandona animali in strada
Veterinaria
18 gennaio 2024
Notizie e aggiornamenti
Sospensione della patente per chi abbandona animali in strada
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa