L’esercizio fisico riduce il rischio di cadute nelle donne anziane

21 febbraio 2024
Aggiornamenti e focus

L’esercizio fisico riduce il rischio di cadute nelle donne anziane



Tags:

Secondo uno studio pubblicato su JAMA Network Open, le donne che effettuano attività fisica nel tempo libero al livello raccomandato dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) o superiore presentano minori probabilità di cadute sia non dannose che dannose; in particolare, la camminata veloce e l'attività fisica moderata e moderata-vigorosa sono associate a minori probabilità di cadute non traumatiche.

«Le cadute e gli infortuni ad esse correlati sono comuni tra gli anziani. Si consiglia agli anziani di svolgere da 150 a 300 minuti di attività fisica a settimana per ottenere benefici per la salute; tuttavia, l'associazione tra il raggiungimento del livello raccomandato di attività fisica e le cadute non è chiara» afferma Catherine Sherrington, della University of Sydney e del Sydney Local Health District di Sydney (Australia), autrice principale dello studio. 

Per approfondire l'argomento, i ricercatori hanno cercato di capire se esistono associazioni tra l'attività fisica nel tempo libero e le cadute non traumatiche e le lesioni nelle donne anziane, utilizzando retrospettivamente i dati dell'Australian Longitudinal Study on Women's Health (ALSWH). Sono state incluse le partecipanti nate dal 1946 al 1951 che avevano completato alcuni questionari di follow-up nel 2016 (età 65-70 anni) e nel 2019 (età 68-73 anni). Sono state valutate le quantità settimanali auto-riferite di attività fisica e i tipi di movimento praticati nel tempo libero. Lo studio ha incluso 7.139 donne. La partecipazione ad attività fisica nel tempo libero pari o superiore al livello raccomandato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (da 150 a <300 min/settimana) è stata associata a una ridotta probabilità di cadute non traumatiche e cadute accidentali.

Rispetto alle donne che non hanno riferito di fare attività fisica nel tempo libero, quelle che hanno affermato di camminare a ritmo sostenuto, di fare una moderata attività fisica, o un'attività fisica moderata-vigorosa, hanno mostrato un rischio ridotto di cadute non traumatiche. Non è stata trovata alcuna associazione statisticamente significativa tra i tipi di attività fisica svolti nel tempo libero e le cadute accidentali.


fonte: Doctor33

 



Riferimenti bibliografici:



Salute oggi:

...e inoltre su Dica33:
Ultimi articoli
Dubbi sulla cellulite? Le risposte dell’esperta
Salute femminile
22 marzo 2024
Notizie e aggiornamenti
Dubbi sulla cellulite? Le risposte dell’esperta
Menopausa, la guida. Nelle farmacie per migliorare qualità della vita
Salute femminile
06 marzo 2024
Notizie e aggiornamenti
Menopausa, la guida. Nelle farmacie per migliorare qualità della vita
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su YoutubeSeguici su Instagram
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa