Dolori al ginocchio da osteoartrosi? Grandi risultati con l’esercizio in acqua

20 giugno 2016

News

Dolori al ginocchio da osteoartrosi? Grandi risultati con l’esercizio in acqua



Fare esercizio in acqua è una buona soluzione per chi soffre di osteoartrosi del ginocchio e a causa di questo problema non è in grado di svolgere attività fisica troppo intensa. In particolare, secondo i risultati di uno studio finlandese recentemente pubblicato sulla rivista Osteoarthritis and cartilage, un'attività intensa in piscina migliora in modo significativo la cartilagine del ginocchio nelle donne in post-menopausa con problemi di osteoartrosi.

Per arrivare a queste conclusioni gli autori della ricerca hanno coinvolto nello studio 87 donne di età compresa tra 60 e 68 anni con dolori al ginocchio ed esami medici che confermavano la presenza di osteoartrosi moderata. «È stato dimostrato che l'esercizio svolto in acqua riduce il dolore e migliora la funzionalità in persone con osteoartrite del ginocchio» spiega il primo autore dello studio Matti Munukka, fisioterapista e studente di dottorato presso l'università di Jyväskylä, in Finlandia.

Ma per valutare più nello specifico l'effetto dell'esercizio in acqua sulla cartilagine del ginocchio Manukka e colleghi hanno chiesto a 43 delle 87 donne che hanno preso parte allo studio di seguire per quattro mesi un programma di intensa attività fisica acquatica: tre lezioni a settimana fatte di almeno 400-500 ripetizioni per sessione di lavoro. Al termine del periodo di studio i risultati ottenuti in questo gruppo sono stati confrontati con quelli delle 44 donne del gruppo controllo, che avevano proseguito le loro attività quotidiane senza variazioni.

«Attraverso esami specifici al termine dei 4 mesi di lavoro in acqua abbiamo osservato miglioramenti a livello della composizione biochimica della cartilagine sia in termini di fibre collagene sia di presenza di acqua» spiega l'autore, precisando che grazie all'allenamento le donne erano più in forma anche dal punto di vista cardiovascolare. «E nonostante il programma di allenamento fosse particolarmente intenso, le persone coinvolte non hanno avuto problemi nel seguirlo» conclude.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube