La musica fa bene nell’Alzheimer

19 maggio 2010
News

La musica fa bene nell’Alzheimer


L'ascolto di una canzone rivitalizza la memoria dei soggetti con Alzheimer. E' questa l'interessante conclusione di uno studio condotto da ricercatori della Boston University School of Medicine (Busm), i cui risultati sono stati pubblicati sulla rivista Neuropsychologia. Un gruppo di persone, di cui una metà con diagnosi di Alzheimer e l'altra metà composta da soggetti sani, è stato sottoposto all'ascolto di quaranta canzoni, venti delle quali cantate e venti recitate. Al termine di ogni canzone, veniva chiesto ai partecipanti lo studio quante parole ricordassero del testo recitato o cantato. Ebbene, se tra i soggetti sani non si sono riscontrate diversità sostanziali a proposito del numero di parole memorizzate in entrambe le "versioni", i pazienti affetti da Alzheimer hanno dimostrato una sorprendente abilità nel ricordare i testi delle canzoni cantate, ben superiore a quanto emerso nel gruppo di controllo. "E' certamente una scoperta che apre nuovi orizzonti nella gestione dei soggetti che presentano il morbo di Alzheimer, anche in prospettiva terapeutica" sostiene Brandon Ally, direttore del centro di ricerche neuropsicologiche della Busm. "E' evidente che i processi musicali sono spesso risparmiati dagli effetti neurodegenerativi correlati alla malattia".

Neuropsychologia 2010, in press




Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube