Psicologo in farmacia per smettere di fumare

28 ottobre 2010

News

Psicologo in farmacia per smettere di fumare


Grazie a un accordo tra Comune di Milano, Istituto nazionale dei tumori (Int) e 5 farmacie comunali del gruppo Admenta Italia, parte un progetto sperimentale con un supporto diretto a chi desidera smettere di fumare, che avrà la durata di 6 mesi. L'Int ha prestato la sua competenza per formare 10 farmacisti, in questo modo e con la presenza per 3 ore la settimana di uno psicologo dell'Int, la farmacia diventa centro di primo livello: inquadra il paziente sottoponendolo alla misurazione del monossido di carbonio nell'aria espirata e ai questionari sulla motivazione a smettere e sul grado di dipendenza dalla nicotina. Inoltre segue il fumatore, che molto spesso ignora tecniche e terapie efficaci, nel percorso di disassuefazione, fornendogli consigli e supporto. «Quel che serve è un appoggio scientificamente valido - spiega Roberto Boffi, responsabile del Centro danni da fumo dell'Int -in un percorso che non sia scontato e si riesca portare a termine con successo». «Un approccio non punitivo, orientato al senso di responsabilità individuale - conclude Boffi - insistendo ancora una volta sulla pericolosità del fumo» e con aperta la possibilità di inviare i casi più difficili al Centro antifumo di secondo livello dell'Istituto.


Notizie e aggiornamenti:

Vedi anche:


Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube