Apofin

22 ottobre 2020

Apofin



Apofin: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Apofin disponibili in commercio.


Apofin è un farmaco a base di apomorfina cloridrato, appartenente al gruppo terapeutico Antiparkinson dopaminergici. E' commercializzato in Italia da Chiesi Farmaceutici S.p.A


Confezioni e formulazioni di Apofin (apomorfina cloridrato) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Apofin (apomorfina cloridrato) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Apofin (apomorfina cloridrato) e perchè si usa


Trattamento “al bisogno“ delle fluttuazioni motorie resistenti alla terapia con levodopa e altri dopamino-agonisti, in pazienti affetti da Malattia di Parkinson (fenomeno “on-off“).



Come usare Apofin (apomorfina cloridrato): posologia, dosi e modo d'uso


APOFIN deve essere impiegato per via iniettiva sottocutanea (preferibilmente nei quadranti addominali) mediante somministrazioni intermittenti “al bisogno“.

Il trattamento iniziale prevede un'iniezione sottocutanea di 1 mg (o 20 μg/kg); nel caso in cui tale dose iniziale risulti insufficiente, sono consigliati graduali incrementi posologici di 1 mg fino ad ottenere un'adeguata risposta terapeutica (effetto di sblocco).

La posologia dovrà essere ottimizzata nel singolo paziente in relazione alla risposta motoria. L'intervallo di dosi comunemente utilizzato è compreso da 3 mg a 30 mg al giorno da ripartirsi in varie somministrazioni giornaliere. La frequenza di somministrazione può variare da 1 a 10 iniezioni giornaliere.

Di norma, la posologia efficace per un singolo paziente resta invariata da un'iniezione all'altra (V. par. 6.6 “Istruzioni per l'uso“).

La somministrazione di domperidone, antagonista dopaminergico periferico, è utile per prevenire l'insorgenza di nausea e vomito.

I pazienti in terapia con apomorfina dovranno generalmente iniziare ad assumere domperidone almeno due giorni prima dell'inizio della terapia. La dose di domperidone deve essere titolata alla dose minima efficace e interrotta appena possibile. Prima di decidere di iniziare il trattamento con domperidone e apomorfina occorre valutare attentamente nel singolo paziente i fattori di rischio per un prolungamento dell'intervallo QT, per assicurare che il beneficio sia superiore al rischio (vedere paragrafo 4.4).



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Apofin (apomorfina cloridrato)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

La somministrazione di APOFIN è controindicata in pazienti con depressione respiratoria e del sistema nervoso centrale, in pazienti con ipersensibilità alla morfina, ai suoi derivati o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Il farmaco non deve essere inoltre somministrato in pazienti che hanno manifestato disturbi neuropsichici (confusione mentale, allucinazioni visive, psicosi acute e croniche), in pazienti in cui sono insorte severe discinesie od ipotonia dopo trattamento con levodopa, in pazienti affetti da demenza di origine degenerativa e vascolare ed in pazienti con insufficienza epatica.

Gravidanza ed allattamento (vedere anche Par. 4.6).



Apofin (apomorfina cloridrato) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Il prodotto non deve essere somministrato in gravidanza e durante l'allattamento.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa