Bronchenolo Sedativo e Fluidificante

18 gennaio 2021

Bronchenolo Sedativo e Fluidificante


Condividi su FacebookCondividi su LinkedInCondividi su Twitter


Cos'è Bronchenolo Sedativo e Fluidificante (destrometorfano + guaifenesina)


Bronchenolo Sedativo e Fluidificante è un farmaco a base di destrometorfano + guaifenesina, appartenente al gruppo terapeutico Antitussivi oppioidi + espettoranti. E' commercializzato in Italia da Perrigo Italia S.r.l.

Confezioni e formulazioni di Bronchenolo Sedativo e Fluidificante disponibili in commercio


Selezionare una delle seguenti confezioni di Bronchenolo Sedativo e Fluidificante disponibili in commercio per accedere alla scheda completa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):

A cosa serve Bronchenolo Sedativo e Fluidificante e perchè si usa


Trattamento sintomatico della tosse.

Indicazioni: come usare Bronchenolo Sedativo e Fluidificante, posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

Sciroppo

Adulti (compresi gli anziani): 2 cucchiaini (10 ml) 2-4 volte al giorno, fino a un massimo di 8 cucchiaini (40 ml) al giorno.

Popolazione pediatrica

Bambini al di sopra dei 12 anni: 2 cucchiaini (10 ml) 2-4 volte al giorno, fino a un massimo di 8 cucchiaini (40 ml) al giorno.

Bambini da 6 a 12 anni: 1 cucchiaino (5 ml) 3-4 volte al giorno, fino a un massimo di 4 cucchiaini (20 ml) al giorno.

Somministrare il medicinale ogni 4-6 ore secondo necessità.

Pastiglie

Adulti (compresi gli anziani): 3-6 pastiglie al giorno da sciogliere in bocca, fino a un massimo di 6 pastiglie al giorno.

Popolazione pediatrica

Bambini al di sopra dei 12 anni: 3-6 pastiglie al giorno da sciogliere in bocca, fino a un massimo di 6 pastiglie al giorno.

Bambini da 6 a 12 anni: 2-3 pastiglie al giorno da sciogliere in bocca, fino a un massimo di 3 pastiglie al giorno.

Somministrare il medicinale ogni 4-6 ore secondo necessità.

Modo di somministrazione

Da somministrare solo per via orale.

Non superare le dosi consigliate.

Controindicazioni: quando non dev'essere usato Bronchenolo Sedativo e Fluidificante


Ipersensibilità ai principi attivi o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

Bambini di età inferiore ai 6 anni.

Pazienti che stanno assumendo o hanno assunto nelle ultime due settimane antidepressivi inibitori delle monoamino-ossidasi (IMAO) (vedere paragrafo 4.5).

Pazienti con insufficienza respiratoria o a rischio di sviluppare insufficienza respiratoria (per esempio pazienti con malattia cronica ostruttiva delle vie respiratorie o con polmonite, pazienti con attacco di asma in corso o con esacerbazione dell'asma).

Bronchenolo Sedativo e Fluidificante può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Non sono disponibili dati relativi a gravidanza e allattamento.

Nelle donne in stato di gravidanza e durante l'allattamento, il medicinale deve essere somministrato solo in caso di effettiva necessità e sotto il diretto controllo del medico.

Quali sono gli effetti indesiderati di Bronchenolo Sedativo e Fluidificante


Dati da studi clinici

Gli eventi avversi di seguito riportati sono stati osservati in studi clinici e sono da considerarsi reazioni avverse non comuni (cioè riscontrabili in una percentuale compresa tra ≥1/1000 e <1/100 pazienti). Le reazioni avverse sono elencate secondo la classificazione MedDRA.

Patologie del sistema nervoso
  • sonnolenza.
Patologie dell'orecchio e del labirinto
  • vertigine.
Patologie gastrointestinali
  • disturbo gastrointestinale;
  • nausea;
  • vomito;
  • disturbo addominale.
Dati post marketing

Vengono di seguito elencate le reazioni avverse identificate durante l'uso post-marketing. Poiché queste reazioni sono segnalate volontariamente da una popolazione di dimensioni non certe, la loro frequenza non è nota, ma è probabilmente molto rara (riscontrata in <1/10000 pazienti).

Patologie del sistema nervoso
  • sindrome da serotonina.
La sindrome serotoninergica (con alterazioni dello stato mentale, agitazione, mioclono, iperreflessia, diaforesi, brividi, tremori e ipertensione) è stata riportata in caso di uso concomitante del destrometorfano con antidepressivi (inibitori delle monoamino ossidasi o inibitori del reuptake della serotonina) (vedere paragrafi 4.3 e 4.5).

Disturbi del sistema immunitario
  • ipersensibilità (per esempio rash, orticaria, angioedema).
Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/content/come-segnalare-una-sospetta-reazione-avversa.

Patologie correlate:


Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa