Cianocobalamina EG

05 giugno 2020

Cianocobalamina EG




Cianocobalamina EG è un farmaco a base di cianocobalamina, appartenente al gruppo terapeutico Antianemici. E' commercializzato in Italia da EG S.p.A. - Società del Gruppo STADA Arzmeimittel AG.


Confezioni e formulazioni di Cianocobalamina EG (cianocobalamina) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Cianocobalamina EG (cianocobalamina) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Cianocobalamina EG (cianocobalamina) e perchè si usa


Terapia d'attacco delle polinevriti associate ad anemia megaloblastica.



Come usare Cianocobalamina EG (cianocobalamina): posologia, dosi e modo d'uso


CIANOCOBALAMINA EG 5000 microgrammi/2 ml: un'unica fiala per via intramuscolare. La terapia va proseguita con il dosaggio inferiore, secondo la risposta clinica.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Cianocobalamina EG (cianocobalamina)


Ipersensibilità al cobalto, alla vitamina B12 o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Cianocobalamina EG (cianocobalamina) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Benché non siano conosciute specifiche controindicazioni all'uso della vitamina B12 in gravidanza e durante l'allattamento, si consiglia l'impiego del prodotto sotto il controllo del medico.



Quali sono gli effetti collaterali di Cianocobalamina EG (cianocobalamina)


CIANOCOBALAMINA EG è generalmente ben tollerato. In letteratura, tuttavia, sono stati segnalati rari casi di reazione da sensibilizzazione in seguito a somministrazione parenterale di vitamina B12, con eruzioni cutanee, diarrea e, eccezionalmente, manifestazioni anafilattiche.

Patologie del sistema emolinfopoietico: trombocitosi reattiva, può verificarsi durante le prime settimane di trattamento dell'anemia megaloblastica.

Disturbi del sistema immunitario: reazioni di ipersensibilità, shock anafilattico.

Patologie gastrointestinali: nausea, diarrea.

Patologie sistemiche e condizioni relative alla sede di somministrazione: reazioni al sito di iniezione, ipertermia.

Patologie del sistema nervoso: capogiri, cefalea

Patologie della cute e del tessuto sottocutaneo: eruzione cutanea, eruzioni bollose e acneiformi, prurito, angioedema.

Segnalazione delle reazioni avverse sospette

La segnalazione delle reazioni avverse sospette che si verificano dopo l'autorizzazione del medicinale è importante, in quanto permette un monitoraggio continuo del rapporto beneficio/rischio del medicinale. Agli operatori sanitari è richiesto di segnalare qualsiasi reazione avversa sospetta tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo www.agenziafarmaco.gov.it/it/responsabili.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico




Farmaci:

Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube