Escapelle

27 novembre 2020

Escapelle



Escapelle: a cosa serve , come si usa, controindicazioni. Confezioni e formulazioni di Escapelle disponibili in commercio.


Escapelle è un farmaco a base di levonorgestrel, appartenente al gruppo terapeutico Contraccettivi d'emergenza. E' commercializzato in Italia da Gedeon Richter Italia S.r.l.



Confezioni e formulazioni di Escapelle (levonorgestrel) disponibili e foglietto illustrativo


Seleziona una delle seguenti confezioni di Escapelle (levonorgestrel) per accedere alla scheda relativa, visualizzare il prezzo e scaricare il foglietto illustrativo (bugiardino):


A cosa serve Escapelle (levonorgestrel) e perchè si usa


Contraccezione di emergenza da utilizzare entro 72 ore da un rapporto sessuale non protetto o in caso di mancato funzionamento di un sistema anticoncezionale.



Come usare Escapelle (levonorgestrel): posologia, dosi e modo d'uso


Posologia

La compressa deve essere presa il prima possibile, preferibilmente entro le 12 ore e non più tardi di 72 ore dal rapporto sessuale non protetto (vedere paragrafo 5.1).

Se la paziente vomita entro tre ore dall'assunzione della compressa, dovrà assumere immediatamente un'altra compressa.

Si raccomanda alle donne che hanno usato induttori enzimatici durante le ultime 4 settimane e che necessitano di una contraccezione di emergenza di usare un contraccettivo di emergenza non ormonale, ovvero la spirale intrauterina in rame (Cu-IUD), o di assumere una doppia dose di levonorgestrel (ovvero 2 compresse assunte insieme) per quelle donne che non sono in grado o che non vogliono utilizzare un dispositivo intrauterino in rame (Cu-IUD) (vedere paragrafo 4.5).

Escapelle può essere somministrato in qualsiasi momento del ciclo mestruale a meno che la mestruazione non sia in ritardo.

Dopo l'adozione della contraccezione d'emergenza, si raccomanda di usare un metodo locale di barriera (profilattico, diaframma, spermicida, cappuccio cervicale) fino all'inizio del successivo ciclo mestruale. L'uso del levonorgestrel non controindica la continuazione della regolare contraccezione ormonale.

Popolazione pediatrica:

Non esiste alcuna indicazione per un uso specifico di Escapelle nei bambini di età puberale per l'indicazione contraccezioni di emergenza.

Modo di somministrazione

Per somministrazione orale.



Controindicazioni: quando non dev'essere usato Escapelle (levonorgestrel)


Ipersensibilità al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.



Escapelle (levonorgestrel) può essere usato durante la gravidanza e l'allattamento?


Gravidanza

Il levonorgestrel non deve essere somministrato a donne in gravidanza. Il levonorgestrel non è in grado di interrompere una gravidanza in atto. In caso di gravidanza, i pochi dati epidemiologici disponibili indicano l'assenza di effetti indesiderati a carico del feto, ma non ci sono dati clinici sulle potenziali conseguenze se vengono assunte dosi maggiori di 1,5 mg di levonorgestrel (vedere paragrafo 5.3).

Allattamento

Il levonorgestrel viene escreto nel latte materno. La potenziale esposizione del lattante al levonorgestrel può essere ridotta se la madre assume le compresse immediatamente dopo la poppata ed evita il successivo allattamento per almeno 8 ore dopo la somministrazione del levonorgestrel.

Fertilità

Il levonorgestrel aumenta la possibilità di disturbi nel ciclo che possono a volte portare ad ovulazione anticipata o ritardata che può causare una modifica nel periodo di fertilità. Benché non vi siano dati sulla fertilità a lungo termine, dopo il trattamento con levonorgestrel si prevede un rapido ritorno alla normale fertilità e pertanto dopo l'uso della contraccezione di emergenza con levonorgestrel deve essere continuata la regolare contraccezione o deve essere iniziata il prima possibile.



Vedi patologie correlate:



Nota: Nel contenuto della scheda possono essere presenti dei riferimenti a paragrafi non riportati.

Fonte: CODIFA - L'informatore farmaceutico

Tags:

Farmaci:
Ultimi articoli
Seguici su:

Seguici su FacebookSeguici su Youtube
Farmacista33Doctor33Odontoiatria33Codifa